Utente 294XXX
Buonasera gentili dottori.
Vi presento un problema che si è manifestato oggi a mia nonna
Portatrice di pacemaker bicamerale in terapia
Con congescor 2, 5 mg due volte al di.
Oggi le ho misurato la pressione arteriosa ben tre volte in due
momenti ben distinti con apparecchio da braccio automatico.
La pressione si presenta accettabile (credo) 140/66 138/ 63
Ma ho notato che sull apparecchio appare il simbolo di
presenza di aritmie. ... è affidabile? Cosa devo fare?
A parte la debolezza credo dovuta al cambio di stagione non accusa malori... sono molto preoccupato e non so come muovermi. .. vorrei solo sapere se devo trascurare questo simbolo oppure prendere provvedimenti. ..
Vi ringrazio di cuore per l aiuto

Cordiali saluti

Simone

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' bene escludere che sua nonna abbia una fibrillazione atriale asintomatica. In questo caso se l'apparecchio che utilizza per la misurazione della PA è elettronico i risultati non sono attendibili. Per la verifica della presenza o meno di episodi di FA parossistica basta fare un controllo del PM. Dall'interrogazione dell'apparecchio emerge se la paziente soffre o meno di fibrillazione atriale.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille dottore.
Il problema è che prima di venerdi nessuno potrà visitarla. ..
Lei continua a rimanere asintomatica e in buone condizioni fisiche. È il caso di portarla in ospedale o potrà aspettare la visita venerdì? Lei continua a dire che sta bene

Grazie mille dottore e mi scusi.

Cordiali saluti

Simone
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non credo che ci sia urgenza.... semplicemente sarebbe opportuno accertarsi che la FA non duri molto (se tralaltro è stata presente). Provi a misurare dinuovo la PA e se continua il riscontro che ha riportato le faccia fare un ECG in PS.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2007
Grazie per le rassicurazioni!
Mia nonna continua a rimanere asintomatica ma il
Famigerato simbolo di aritmia sull apparecchio elettronico permane nonostante la pressione sia normale.
Quindi queste f.a. non sono pericolose? Ma soprattutto il pacemaker non dovrebbe evitare questi episodi?
Grazie ancora per la sua disponibilità.

Cordiali saluti

Simone
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi credo di essere stato chiaro.... occore innanzitutto stabilire se l'aritmia è veramente presente e di che tipo. Il pacemaker non viene impiantato per prevenire la FA (è rarissismo che questo accada e solo se il PM è stato impiantato per una malattia del nodo del seno).
Saluti
[#6] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2007
Si mi scuso effettivamente preso dall'ansia sono stato ripetitivo. Il pacemaker è stato impiantato a seguito per il malfunzionamento del nodo del seno a seguito di un blocco cardiaco casusante una sincope.

Grazie ancora per le risposte
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2007
Salve dottore , volevo aggiornarla sulla situazione.
Oggi siamo riusciti ad andare dal medico curante che visitandola ha riscontrato delle extrasistole (4 in minuto) inoltre aggiunge di non preoccuparci poiché se le extrasistole diventino maligne sarà ilnpacemaker a garantirebka normale funzionalità dei battiti.
È d'accordo anche lei con questa diagnosi? Altre accottezze?
Grazie infinite

Saluti
[#8] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
No, guardi non solo non sono daccordo, ma non so come spiegarle in maniera più chiara il consiglio che le ho già dato...Lei deve andare dal cardiologo che stà effettuando i controlli del PM semestralmente e chiedere esplicitamente se il PM ha per caso registrato episodi di fibrillazione atriale: Se si tratta di sole extrasistoli non c'è nulla di preoccupante. Se si tratta invece di FA la decisione sul da farsi dipenderà dalle caratteristiche dell'aritmia (è anche possibile che il collega ritenga di non dover far nulla, in questo caso l'unica accortezza sarà di misurare la pressione con apparecchi a mercurio o similari e non elettronici). Saluti
[#9] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2007
Di fatto nella mia città non è facile tornare in ospedale come tor vergata nel laboratorio di elettrogisioligia e farsi visitare senza appuntamento. Il prossimo controllo per il pacemaker è a settembre quindi a distanza di un anno dell ultimo controllo.
Francamente mi trovo in una città dove chiedere un ecg o adpetti sei mesi o paghi.
Sinceramente nn so come muovermi e Francamente rimango badito su come due medici siami largamente in disaccordo come in questo caso.

Grazie mille ancora