Utente 213XXX
Salve,scrivo per porre un problema ormai annoso, quella della disfunzione erettile di mio marito.Inizialmente pensavo fosse legato all'ipertrofia prostatica,ma un mese fa è stato sottoposto a turp e, quando abbiamo avuto di nuovo rapporti, nulla era cambiato...Purtroppo il turgore e la durata non sono più gli stessi!Lui ha 68 anni e dopo due angioplastiche prende dei farmaci; io però l'ho conosciuto quando lui ne aveva già eseguita una e tutto era normale! I farmaci che assume sono TRIATEC (ramipril), NORVASC (amlodipina), ASCRIPTIN e CRESTOR (rosuvastatina). Non so se è tutto legato ad uno stato di salute o c'è un fattore psicologico (io ho 23 anni meno di lui!). Ringrazio anticipatamente!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signore,
vista la clinica è possibile problema arterioso, consultate unop specialista per vedere se è vero o se vi sono cause sovrapposte. In base alla diagnosi si farà terapia.
[#2] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
Salve dott! Per specialista intende il cardiologo? Dovremmo parlarne con lui? La ringrazio di cuore
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
no andrologo.