Utente 626XXX
vorrei esporvi i miei numerosi dubbi,soffro di eiaculazione precoce secondaria da ormai 6 mesi, sono stato visitato da 2 andrologi del consultorio. il primo ha diagnosticato un ipersensibilità del frenulo e il secondo di cui ho seguito la terapia in seguito ad esplorazione transrettale dolorosa mi ha diagnosticato la prostata gonfia, dandomi per 30gg idiprost e insegnandomi degli esercizi per i muscoli perianali.dopo meno di una settimana ho avuto un rapporto senza problemi di E.P.. ma dp 15 gg di cura si è ripresentato il prob dell'E.P..nel frattempo Il mio medico generico mi ha diagnostico una balanopostite ipotizzando un infenzione che pero ha dato esito negativo dopo gli esami del sangue.
vorrei sapere se l'idiprost è una valida cura per la prostata gonfia?
visto che lo prendo da ormai 22 giorni o se devo finire la cura per verificare i risultati di essa?? c'è qualche connessione tra balanopostite-prostatite-E.P?? scusate la lunghezza del messaggio grazie mille buon lavoro

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
L'idiprost è un eccellente decongestionante prostatico che va utilizzato da solo o in associazione con un antibiotico a seconda dell'entità clinica della prostatite e sempre su indicazione dell'urologo.
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
caro utente, per curare bene una prostatite è imporatante identificare la causa ed agire su die essa
[#3] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
C'è una importante connesione tra le 3 patologie che ha menzionato per cui andrà esclusa la presenza di infezione.

Senza volere sminuire il ruolo del suo medico ritengo che debba completare l'iter dall'andrologo.

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 626XXX

Iscritto dal 2008
ringrazio tutti voi dottori della vostra cortesia. gentile dottor maio potrebbe spiegarmi meglio la connesione tra le 3 patologie?
preciso che ho fatto gli esami del sangue per escledure eventuali infenzioni. grazie buona notte
[#5] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Gentile lettore gli esami del sangue non bastano ad escludere una infezione genitale che si ricerca attraverso una visita andrologica ed esami colturali.

Quanto alla connessione delle 3 patologie:
una balanopostite facilita l'insorgenza di prostatiti e vesciculoprostatiti che a loro volta sono causa riconosciuta di ejaculazione precoce; la presenza di ejaculazione precoce come unico sintomo richiede però che l'infiammazione delle vie seminali sia di grado lieve altrimenti darebbe disturbi molto più eclatanti quali: bruciore minzionale, frequenza, dolore all'ejaculazione.

Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 626XXX

Iscritto dal 2008
grazie mille dottor Maio, nn mi resta che andare dal dermatologo per curare la balanopostite.e dall'andrologo per l'infenzione. grazie mille buon lavoro
[#7] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Ci tenga informati se possiamo aiutarla.