Utente 293XXX
Buongiorno Dottore,

mi chiedevo del perche',pur assumendo betabloccanti da un mese circa,ci sono dei giorni in cui ho le palpitazioni anche in modo continuo...perche'????Forse non bastano piu'?
Prendo mezza pastiglia ogni 8 ore.Pensavo che il problema fosse superato,invece...
Grazie e buon lavoro

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Ho visto che lei continua a postare domande per lo stesso problema e nonostante le ripetute consulenze e le delucidazioni del caso sembra proprio che lei non riesca a comprendere....Il betabloccante non è in grado di prevenire gli episodi della tachicardia della quale lei soffre...ecco perchè continua ad averli. Se proprio una terapia medica (e non interventistica) intende fare, occorrerà utilizzare molecole che abbiano un effetto antiaritmico (semmai con azione betabloccante aggiuntiva) come ad esempio il Sotalolo, ma bisognerà fare i conti con la tollerabilità, poichè è una molecola che ha una durata di sole 8 ore e quindi và somministrata 3 volte al giorno e per avere un effetto completo và data a dosaggio pieno (80 mg x 3) e questo potrebbe creare problemi di bradicardia marcata o ipotensione. Non a caso le è stato consigliato di risolvere il problema con un tentativo di ablazione transcatetere con RF, che sia però eseguito da un operatore esperto per ridurre drasticamente i rischi di complicanze, incrementando invece la percentuale di successo.
Saluti