Utente 306XXX
Buongiorno, vorrei dei chiarimenti riguardo alcuni sintomi.

Mi capita spesso che quando cammino normalmente durante una passeggiata o anche a passo leggermente più sostenuto di avvertire il battito del cuore e ho la sensazione come se esso andasse molto veloce, avverto inoltre un leggero affaticamento e mancanza di fiato, poi se vado a misusare le pulsazioni al polso, sono all'incirca di 85/88 bpm. Anche poggiando la mano leggermente sul petto sento i battiti forti, consistenti e questo mi allarma! Altre volte invece, anche quando sono tranquillo, seduto in relax, sento come se il cuore si fermasse per un istante e poi riparta con un battito più forte. Di cosa si tratta? È tachicardia? Sono valori anormali e devo preoccuparmi o fare degli accertementi? Perchè sento i battiti cardiaci che mai avevo avvertito?
Sono alto, magro ( leggermente sottopeso), non pratico attivitá sportiva e cerco di curare l'alimentazione.
Sto vivendo un periodo abbastanza stressante, ma non so fino a che punto possa interessare ai fini di questi sintomi. Sono molto preoccupato!

Ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È molto verosimile che i disturbi che lei riferisce siano su base ansiosa. Inoltre i valori che lei riporta per quanto fastidiosi non sono certo pericolosi.
Dopo aver escluso un problema tiroideo con un prelievo per il dosaggio degli ormoni, esegua un holter delle 24 ore per valutare il comportamento della sua frequenza durante la veglia ed il sonno
Cordialita
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la risposta Dott. Cecchini.
Aggiungo altre informazione in più per renderle il quadro un po' più dettagliato, in attesa di fare gli esami che mi ha consigliato e per capire con più precisione se si tratta di problemi relativi ad ansia e/stress, a patologie cardiache o altro.
Questi sintomi sono iniziati circa 3 mesi fa in concomitanza di questo periodo abbastanza stressante. Prima di allora non avevo mai avuto sintomi del genere.
Per quanto riguarda la tiroide non ho mai avuto problemi legata ad essa.
Invece per la frequenza cardiaca, sebbene ancora non abbia fatto l' Ecg Holter delle 24 ore, ho avuto modo di misurarla più volte dal polso, lo faccio ogni giorno, a diverse ore della giornata e i battiti nelle varie fasi della giornata sono più o meno questi: al mattino appena sveglio prima di alzarmi sono attorno ai 68 bpm, durante il giorno a riposo, da seduto sono circa sui 72-74-76 bpm; se mi muovo, come appunto passeggiare o camminare anche con passo normale sono sui 85-88 bpm; dopo i pasti aumentano e sono circa 80-84-86; la sera tardi e/o di notte prima di addormentarmi sono all'incirca sui 54-56-58.
Ma come le dicevo nel messaggio precedente quello che mi preoccupa è che appunto ogni tanto questi battiti li sento forti, nel petto, con questa sensazione di tachicardia.
Secondo lei è possibile che si tratti di insufficienza cardiaca o di scompenso cardiaco? Questi valori della frequenza cardiaca e questa percezione di battiti forti sono preoccupanti? Ho letto su internet che si possono verificare degli infarti senza che il soggetto se ne accorga, è possibile che io lo abbia avuto in relazione a questi sintomi che le ho elencato?
Sono preoccupato!


Grazie in anticipo.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I valori di frequenza che lei riporta sono perfettamente normali.
Le sconsiglio vivamente di andare su internet a cercare diagnosi astruse.
Chiuda il Pc e vada a fare una bella,passeggiata.
La saluto
[#4] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille Dott. Cecchini, mi ha tranquillizzato e seguirò i suoi consigli.

Cordialmente.
[#5] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno Dott. Cecchini, scusi se la disturbo nuovamente, ma vorrei farle una domanda( magari è una domanda banale) ma non vorrei fare cose che potrebbero essere fuori luogo o pericolose senza essermi consultato.
Dato che conduco una vita abbastanza sedentaria, vorrei fare qualcosa per mettermi in movimento, inizialmente con il camminare o anche delle semplici passeggiate.
Alla luce dei miei sintomi, Lei pensa che possa essere controproducente o rischioso fare appunto delle passeggiate anche magari di mezz'ora/un'ora? O forse è meglio evitare e sarebbe più opportuno fare prima delle visite o degli esami quali Egc sotto sforzo o EcoCuore?

La ringrazio anticipatamente per la sua disponibilitá.

Cordialmente.
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Cammini il piu' possibile e non pensio al suo cuore.
Ci mancherebbe altro.
Arrivederci
cecchini
[#7] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille Dott. Cecchini, sempre molto gentile.

Cordialmente
[#8] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno Dott. Cecchini, vorrei farle un'altra domanda sperando di non disturbarla.
Noto da diverso tempo delle palpitazioni all'interno del petto, come se il cuore si fermasse un istante e poi ripartisse con un battito un po' più forte (non in termini di velocitá ma di potenza) , questa sensazione di battito che manca talvolta la riscontro anche al polso mentre misuro la frequenza cardiaca che rimane entro i valori normali e comunque non superiore a 100 b/m. La mia pressione mediamente è attorno a 130/60, e tende a diminuire nelle giornate particolarmente calde e afose.
Ho letto su internet che questi sintomi di palpitazioni e alta differenza di valori di pressori corrispondono ad un'insufficienza aortica.
Sono molto impaurito e preoccupato.

Spero in una sua cortese risposta.

Grazie anticipatamente
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi, lei ha dei notevoli problemi di ansia che meritano di essere trattati
Si roivolga pertanto ad uno specialista.
Lei pensa che 130/60 mmHg siano i valori di un paziente con insufficienza aortica?.
Spenga il computer e vada in giro a cercare qualcuno che le possa far battere il cuore per qualcosa di piu' piacevole
Arrivederci
cecchini
[#10] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Buon giorno Dott. Cecchini, mi scusi non voglio disturbarla, ma è che sono preoccupato, è vero che sono un soggetto ansioso, e seguendo il suo consiglio, contatterò uno psicoterapeuta.
Però Il fatto di continuare a percepire queste palpitazioni mi fa temere il peggio. Vivo male e mi sto fissando di essere cardiopatico.
Adesso mettendo da parte l'ansia, secondo Lei è possibile che queste palpitazioni siano dovute a qualcosa di grave?
Ma se io avessi avuto un infarto qualche mese fa, me ne sarei accorto?
Cioè nel giro di 2/3 mesi ci sarebbero stati dei peggioramenti evidenti o dei sintomi ben definiti?
Per favore Dottore, mi risponda, sono davvero impaurito! E mi fido di Lei e della sua esperienza.

Spero di non averLa disturbato.

Grazie in anticipo per la Sua pazienza e la Sua disponibilitá.
[#11] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le ripeto quanto gia' scritto precedentemente.
Cordialita'
cecchini
[#12] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno Dott. Cecchini
Mi perdoni se la disturbo nuovamente.
Oggi mi sono sottoposto a Visita Cardiologica con Ecg basale perchè non faccio altro che pensare di avere qualche problema al cuore come avrá giá notato, e non le nascondo che anche oggi durante la visita ero fortemente agitato.

Terrei fortemente ad una sua valutazione dell'esito della visita alla quale mi sono sottoposto.
Le riporto i dati relativi alla stessa. E se occorre posso inviarle anche il tracciato Ecg senza problemi.
Nel referto inoltre c'è scritto, tracciato nei limiti della norma, cosa significa? mi preoccupa un po' questa dicitura.

La ringrazio vivamente.


PAO 120/80 mmHg

Esame Obiettivo: Buone le condizioni di compenso emodinamico: non edema declive, non segni di stasi epatica, nè di stasi polmonare.
Toni netti e puri in successione ritmica, pause libere. Torace normoespandibile con gli atti del respiro.

ECG a riposo:
HR:84 bpm
P: 118 ms
PR: 122 ms
QRS: 100 ms
QT/QTc: 376/445 ms
P Axis: 71°
QRS Axis: 72°
T Axis: 60°
Referto Ecg:
Ritmo Sinusale - P:QRS - 1:1, Asse P normale, FC 84. ENTRO I LIMITI NORMALI.


[#13] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Dott. Cecchini, per favore mi risponda, vorrei una sua opinione.

Grazie in anticipo


Cordialmente.
[#14] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei ha eseguito un esame ed una visita che so o normali.
Se ne faccia una ragione.
Non è malato di cuore.
Con questo la saluto
[#15] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Grazie infinite Dott. Cecchini per la Sua risposta e la sua disponibilitá.
Mi scuso se sono stato insistente, ma tenevo alla sua opinione.

Grazie di nuovo.

Cordiali saluti.