Utente 105XXX
Gentili medici,

vorrei chiedere una vostra delucidazione sul tema delle polluzioni notturne: mi capita spesso di fare sogni erotici ma immancabilmente, al culmine del tripudio, mi sveglio pochi secondi prima dell'eiaculazione, che ovviamente, da sveglio non avviene.

Volevo chiedervi, si tratta forse di un meccanismo di "autocontrollo" del cervello? Un eccesso di Super-io? :) E' curioso che mi capiti sempre così, non ho mai eiaculato di notte proprio per questo risveglio dalla regia.. Mi piacerebbe capire di più quale meccanismo entri in atto.

Grazie e cordiali saluti!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

già lei ha tratteggiato delle possibili cause o concause a quello che le succede durante le sue manifestazioni oniriche, che non possono comunque, così raccontate, essere considerate un problema a meno che tutto ciò condizioni in qualche modo ed in senso negativo la sua reale vita ed attività sessuale.

Sentiamo ora cosa dicono i nostri psicologi.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
l'accesso alla fase onirica comporta la perdita del controllo cosciente per aprire la porta dell'inconscio, con tutto quello che contiene.
Da quanto scrive, sembra trattarsi di un meccanismo di controllo cosciente sulla dimensione del piacere, svegliandosi nega a se stesso di accedere all'appagamento sessuale, le motivazioni non possono essere investigate da questa postazione.
Le allego un articolo che parla di eiaculazione ritardata e di anorgasmia maschile, qualche tratto psichico comune al tema del "controllo" dovrebbe trovarlo....

http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1600-eiaculazione-ritardata-piacere-tarda-ad-arrivare.html

Nella vita diurna ha rapporti sessuali?
Se si sono funzionanti, cioè compresi di eiaculazione e di orgasmo?
Ha una relazione d'amore?

Durante l'autoerotismo, funziona tutto bene?
[#3] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottoressa,

in effetti, l'autoerotismo funziona senza problemi.

Nella mia relazione, invece, faccio fatica a raggiungere l'orgasmo, che arriva raramente, mentre l'erezione non costituisce problema. Leggendo l'articolo che mi ha linkato, mi sembra di vedere un'analogia con quello che mi accade.
Forse allora il sogno è correlato ?

Grazie
[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
L' eiaculazione ritardata, si manifesta in coppia e mai con l' autoerotismo.

La sua diagnosi e la sua terapia, devono essere fatte da un clinico competente, per poter poi accedere alla sfera del piacere anche in coppia.
Il rischio di una latitanza diagnostica, alla lunga, correla con un possibile problema di infertilità.

Il sogno sembra essere la concretizzazione della sua difficoltà sessuale, ma con il beneficio del mezzo informatico