Utente 307XXX
Carissimi dottori
Ho 26 anni e da circa 3 soffro di extrasistole che mi hanno praticamente rovinato la vita.
Il tutto è iniziato circa 3 anni fa quando rientrando a casa in macchina ho inziato ad avvertire questo maledetto fastidio...
Facevo sport (mtb) e ho dovuto smettere per paura che mi capitasse in gara e allenamento.
Da allora un calvario ho fatto ECG , eco cardiografia, prova a sforzo al cicloergometro, holter 24 h, ed infine ho fatto a giugno 2012 un test da sforzo massimale al treadmill...
Esami risultati tutti negativi con l'holter 1 battito mancato e nell eco lieve i.m ed i.t.
Non so proprio cosa fare le extra continuano soprattutto quando mi sforzo faccio le scale etc.etc. E voglio riprendere l allenamento in mtb.
Da 2 mesi sto curando un esofagite con luce n 40 e con le extra sembra andare un Po meglio....
La domanda che vi porgo e semplicemente capire se l extra e dovuta ad ansia , stomaco, problemi cardiaci e se esiste una cura definitiva per eliminare per sempre questo fastidiosiSsimo problema
Grazie mille a tutti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le extrasistoli sono molto frequenti nella popolazione sana e rappresentano spesso un problema di qualità di vita, come nel suo caso....La terapia medica specifica con antiaritmici può dare dei risultati positivi, ma occorre fare i conti con la tollerabilità e non sempre, anzi più spesso, non è efficace...In ultima analisi (ma può sembrare un discorso che metaforicamente è identificabile al trattamento di un moscerino sparando con un cannone) può essere presa in considerazione un'ablazione transcatetere con RF che ha come obiettivo quello di eliminare il problema.....(ma questo dipende anche dal tipo e dal numero di extarsistoli).
Cordiali saluti