Utente 740XXX
Il tutto è iniziato un pomeriggio con un forte dolore al testicolo sinistro,costante e insistente,che mi ha portato a sensi di nausea e vomito.Al controllo visivo ho notato che il testicolo sinistro si era alzato e sporto più in avanti del destro.
Il testicolo comunque si lasciava palpare e si lasciava spostare ma poi ritornava sempre più in alto e sporto più in avanti rispetto a quello destro.
Durante la notte il dolore continuava insistente e si propagava anche alla gamba sinistra.
Di mia iniziativa ho preso aulin e la mattina seguente il dolore si era fortemente alleviato,ma poi la sera al ritorno del dolore mi sono recato al pronto soccorso.
L'urologo che mi ha visitato mi ha escluso una torsione e mi ha detto di prendere per due settimane nimesulide e ciproxin,la visita è stata velocissima.
Ora è il secondo giorno che prendo questi farmaci,il dolore non è più forte come la prima notte ma si è allargato anche al basso inguine sopra il testicolo sinistro.
Quindi mi ritrovo con un lieve dolore ma costante che mi colpisce testicolo sx,gamba sx e basso inguine sx.
Cosa potrebbe essere e cosa mi consigliate di fare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
dobbiamo di certo fidarci della diagnosi fatta dal Collega che L'ha visitata al Pronto Soccorso. Suppongo Lei sia stato sottoposto ad esame ecografico testicolare e soprattutto ad esame ecocolordoppler dei vasi spermatici...suppongo.
Il fatto è che davvero l'anamnesi ed i sintomi clinici che Lei riferisce fanno ritenere plausibile un episodio se non di effettiva torsione almeno di sub_torsione trsticolare. Non mi piace che ci sia nausea e vomito.
La situazione è comunque da rivalutare in tempi rapidissimi.
Io credo Lei abbia due possibilità:
1) Ritorni al Pronto Soccorso, facendo presenti il persiste e l'aggravarsi dei Suoi sintomi.
2) Si rivolga ad un Chirurgo o ad un Urologo di Sua fiducia (si faccia consigliare da famigliari, amici, conoscenti).
In ogni caso è del tutto inutile e molto pericoloso assumere semplicemente anti-dolorifici senza una diagnosi assolutamente certa e corretta.
Non perda ulteriore tempo, davvero prezioso se consideriamo le temibili complicanze di una vera torsione del testicolo.
Non trascuri la cosa. Affettuosi auguri per la risoluzione positiva del Suo problema.
Cordiali saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#2] dopo  
Utente 740XXX

Iscritto dal 2005
Grazie di avermi risposto.
Seguirò alla lettera i vostri consigli,sono studente fuori sede e ho deciso domani di scendere e fare tutti gli esami giù a casa.
L'andrologo mi ha spiegato che non è avvenuta torsione perchè palmando il testicolo non sentivo alcun dolore,questo è vero,ma è pur vero che avevo preso aulin poco prima.devo dire inoltre che anche ora al tatto il testicolo non mi fà male.
il dottore ha ipotizzato una probabile infiammazione dell'epididimio.
Ora mi chiedo,riguardo ad una torsione è possibile che se non curata subito,cioè il giorno stesso,il dolore da essa provocato sparisca con il tempo sotto l'effetto di antibiotici?
Ho letto anche che nel caso di torsione completa il testicolo se non curato in 6 ore viene perso,è possibile non accorgesene superati tre giorni?
Il dolore man mano va sempre più attenuantosi,ora è solo un fastidio,domani andrò a fare ecografia e altri esami,sono impaziente,c'è la possibilità di un tumore al testicolo o di qualcosa alla prostata visto il dolore alla parte alta della gamba sinistra e del basso inguine?

[#3] dopo  
Utente 740XXX

Iscritto dal 2005
in effetti il dolore sembra essersi spostato più sulla zona pubica a sinistra e in linea con la base del pene che sul testicolo sinistro.
Cmq,grazie di tutto.