Utente 306XXX
Salve dottori,quanto tempo trascorre da quando si puo' formare un trombo(da un episodio di fibrillazione atriale) a quando si verificano i primo sintomi di vari infarti(ischemie,ictus,a causa di un ostruzione di una arteria dal trombo stesso)?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se la f.a. fosse permanente il rischio e' costantemente elevato.
Nel caso della f.a. parossistica il rischio trombotico e' maggiore paradossalmente nei primi minuti dal ripristino del ritmo sinusale.
Per questo motivo i pazienti affetti da fibrillazione striale sia permanente che parossistica dovrebbero seguire una rigorosa terapia anticoagulante orale.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Gentili dottori,vi porgo il mio problema.
Ho 16 anni,sono molto stressato e abbastanza ipocondriaco,da un po' di tempo capita raramente che sento il cuore con un battito abbastanza irregolare,tutto si risolve nel giro di 3 secondi massimo. Come se prima il battito fosse regolare poi si sentono 3 o 4 battiti molto accellerati continui. Questo ribadisco capita raramente . Accompagnato da questa aritima vi e' una sensazione di dover tossire o una sensazione simile non la so spiegare,come un vuoto nel petto quasi come se fossero i polmoni.
Sono un ragazzo bronco asmatico e allergico,uso raramente il ventolin e prendo abitualmente un antistaminico. Ho fatto un ecg 4 giorni fa e tutto e' risultato normale.
Detto questo vorrei chiedere se si possa trattare di fibrilazione atriale o banale tachicardia anche se ripeto, i battiti al minuto dovrebbero essere nella norma,il problema sono solo quei battiti accellerati nell'arco di 4 secondi neanche,forse 2 o meno. Quando sento questa senzazione di vuoto mi tocco subito il petto per sentire se i battiti sono irregolari,ma non faccio a tempo poiche' la situazione si risolve nel giro di 2 secondi come ho detto.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È improbabile dhe lei dosi giovane abbia episodi di f.a., molto probabilmente sono banali extrasistoli.
Esegua un holter cardiaco
Arrivederci
Cecchini
[#4] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la risposta tempestiva,quindi da questi sintomi appena descritti e' improbabile che si tratti di fibrillazione atriale? Mi sono sottoposto ad un ecg 3 settimane fa e tutto e' risultato nella norma. Eseguendo un holter pero' e' difficile che capitino questi sintomi perche' come ho detto, pup' capitare una volta alla settimana oppure neanche una.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Chi ha episodi di f.a. Raramente ha una registrazione holter normale.
Le consiglio di eseguirlo
Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Dottore,ho lo sterno in fuori,non so se e' carenato o meno ma e' evidentemente sporgente. Questo puo' ostacolare l'attivita' del cuore o compromettere la natura dello stesso?
Mi e' stato detto di risolvere il problema dello sterno con la ginnastica.
Inoltre e' normale a questa eta' che durante l'attivita' fisica intensa,i miei battiti si aggirano intorno ai 180-190?(pratico ciclismo e quando raggiungo il massimo dello sforzo i battiti accellerano notevolmente a quei valori.
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non so chi sia il genio che le abbia detto che alla sua eta, con le cartilagini gia ossificate possa risolvere il suo petto carenato, ma si congratuli con lui per la idiozia detta.
Per cio che riguarda i livelli di frequenza da lei indicate sono inutili oltre che pericolose.
La saluto
[#8] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Per quanto riguarda lo sterno mi ha visitato un ortopedico,mi ha detto cosi perche' lo sterno e' ancora mobile,dato il mio ritardo nello sviluppo.
Al di la di questo,volevo chiedere se questa patologia puo' compromettere il cuore,anche se lo sterno e' sporgente e non tendente verso l'interno.
Un ultima domanda,l'asma puo' centrare con questo fatto? Puo' compromettere anch'essa il cuore? Grazie per la tempestivita' delle sue risposte.
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
No guardi si tranquillizzi.
Arrivederci
Cecchini
[#10] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Grazie di tutto dottore,non ho capito bene la sua affermazione per quanto riguarda i battiti,cosa significa" le frequenze sono inutili oltre che pericolose?
[#11] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi scusi ma lei pensa che faccia bene portare il cuore a battere 180-190 battiti al minuto?
Lei se dovesse comprare un' auto usata preferirebbe comprarla da un ragazzo che la spinge tutti i giorni fuori giri o da una persona che la usa normalmente rispettando il motore?
Arrivederci
cecchini
[#12] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Quindi cosa occorre che faccia?
[#13] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Faccia attivita' fisica come tutti i ragazzi della sua eta', corra, bicicletta, pallone...ma se il suo cuore sale troppo di frequenza significa che sta esagerando, tutto qui.
L'attivita' fisica si fa per star bene, mica pèr star male.
La saluto
[#14] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per le risposte dottore. Buona serata.