Utente 159XXX
Salve,

Ho da circa 3 mesi un problema ( da quando ho cominciato a frequentarla ) con la mia ragazza riguardante la sfera sessuale.
Premetto subito che sono un ragazzo con fisico "atletico" essendo un personal trainer e che mi alleno 4 volte a settimana con una dieta assolutamente non restrittiva ( sulle 2500 calorie, ipocalorica ).

All'inizio del rapporto avevo problemi a venire: sia con un rapporto vaginale che - soprattutto - manuale. Riuscivo a venire solamente in determinate posizioni.
Il mio desiderio sessuale non era propriamente alle stelle ma c'era ed infatti col tempo questa cosa è andata a migliorata ( anche se di poco ) solo che poco dopo è uscito fuori un altro problema: ridotta sensibilità al pene e desiderio al minimo con problemi a mantenere una erezione.

Così ho provato a fare cambiamenti alla dieta, aumentando i grassi ma niente, decisi di fare una pausa da dieta ed allenamento per 8 giorni ma nemmeno questo risolse il problema, così decisi di fare analisi del sangue con emocromo completo con la scelta di vari marker per ormoni tiroidei, LH, prolattina, testosterone totale /libero, cortisolo, estradiolo, DHEA, DHT transaminasi ed altri. L'altro ieri sono andato a ritirare le analisi e mi aspettavo i seguenti valori anomali ed invece no, erano completamente nella norma a parte l'estradiolo che era leggermente fuori range.
Per completezza li scriverò:
FSH 3.9 mU/mL ( 1.4 - 18.1 )
LH 3.1 mU/mL ( 1.5 - 9.3 )
Prolattina 7.3 ng/mL ( 2.1 - 17.7 )
17-beta-estradiolo 51.8* ( < 39.8 )
Testosterone 5.63 ng/mL ( 2.41 - 8.27 )

Ho anche altri valori ma penso che i più importanti per questo problema siano questi ( in caso se verranno richiesti li scriverò )

Di conseguenza se non è un problema ormonale, ne neurologico ( dato che non ho mai avuto problemi, e prima di frequentare questa ragazza ho sempre avuto desiderio ) possibile che sia psicologico?

E' la prima volta che mi capita questo problema, prima di frequentarla il desiderio c'era sempre, che sia di conseguenza un problema di coppia?

Altra cosa che ho notato è che non ho mai usato così tanti preservativi in vita mia; le altre ragazze che frequentavo usavano sempre la pillola ed ho notato che ultimamente ho perso un po' di sensibilità al pene ( sento di meno il contatto fisico sia manuale che vaginale, tanto da farmi perdere l'erezione ). Anche quando non ho un preservativo addosso. La pelle del pene mi sembra che sia sempre leggermente gonfia e spessa. E' possibile che il preservativo crei un disagio così perpetuo?

Grazie per le future risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

lasci perdere il preservativo e i suoi disagi improbabili!

Se il suo andrologo di fiducia le ha detto che il problema ha una forte componente psicologica è in quella direzione che bisogna andare.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo problema, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/226-desiderio-sessuale-fare-viene-mancare.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Non sono in visita da nessun andrologo, sono io stesso che ho avanzato questi ipotesi.

So che l'estradiolo può dare problemi per avere e mantenere una erezione e nel mio caso è più alta del normale. Può influire?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

stop ad autodiagnosi improbabili ricavate da un solo sintomo o da un solo esame del sangue bisogna ora sentire in diretta un bravo andrologo.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html .

Un cordiale saluto.