Utente 313XXX
In seguito ad un esame ecocardiografico e' stata accertaa ma evidente ipocinesia del terzo medio della parete inferiore, buona contrattilita' dei restanti segmenti. Il test da sforzo ha evidenziato un esito positivo per ischemia acuta a medio carico di lavoro, tolleranza normale, adeguamento FC: risposta cronotropa ridotta, adeguamento PA: normale. Note: test eseguito su cyclette per presenza di vertigini , durante lo sforzo non precordi algide ne dispera . All'acme dello sforzo sottoslivellamento tratto ST. ascendente nel recupero ST. Orizzontale sottslivellato con successiva comparsa di onda T difasica anteriore. Il tutto in seguito ad un infarto miocardico evoluto a sede inferiore. Pregressa necrosi non databile. Colesterolo totale 127 colesterolo HDL 44.
Al mattino la pressione minima e un po' alta 90 - 95, la massima raramente supera i 110.
ASsumo cardioaspirina Torvast Pasaden contro fortissimo stato d'ansia che mi provoca parestesia, cardiopalmo e forte stato di Astenia.
Attendo un consiglio, grazie infinite.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gli esami che lei riporta mostrano un pregresso infarto della parete inferiore con ischemia residua.
Le consiglio di sottoporsi a coronarografia
Arrivederci
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 313XXX

Iscritto dal 2013
Il senso di spossatezza deriva da questa residua ischemìa? Sono carico di impegni, che faccio con il lavoro? Grazie infinite. Maschio anni 56.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La coronarografia necessita solo di 2 giorni di ricovero, 3 se fosse possibile un'angioplastica.
Indipendentemente dal lavoro che fa, non puo' certo pensare si sottovalutare la presenza di ischemia in un cuore giovane come il suo, che ha gia' presentato un infarto.
La terapia inoltre mi pare molto inadeguata: mancano piccole dosi di ACE inibitore e di beta bloccante, mancano acidi grassi omega3 ; cerchi inoltre di ridurre il peso corporeo.
Ovviamente devo dar per scontato che non sia fumatore.
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 313XXX

Iscritto dal 2013
Grazie dottore, le faro' sapere. Mi permetto pe ro' ancora per chiederle se lo stato di spossatezza che sento soprattutto al mattino possa dipendere dall'ischemia residua. Mi sottoporro' a coronografia nei prossimi giorni. Grazie infinite.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non penso assolutamente che l'astenia che lei riferisce sia legata alla sua condizione cardiologica.
Si tranquillizzi
cecchini
[#6] dopo  
Utente 313XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio di "cuore"
La terro' informata.