Utente 699XXX
Salve, sono uno ragazzo di 21 anni e ho già avuto rapporti sessuali. Ma ho sempre notato che il mio pene nn ha un erezione totale, anzi rimane incurvato verso il basso, anche se riesco ad avere un "normale" rapporto. Ho anche notato che se stringo il muscolo dell'ano riesco a far affluire più sangue nel pene che si gonfia, per poi sgonfiersi subito dopo che rilasso il muscolo! Può essere un problema di pressione arteriosa?
Cordiali saluti e ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la Sua giovane età ed il fatto che la disfunzione erettile sia primitiva (cioé presente da sempre),fanno sì che il Suo problema richieda una visione "dal vivo".Comunque,é un dato positivo che sia possibile la penetrazione e che la rigidità risponda a manovre funzionali come da Lei riferito.Si rivolga al Suo medico di famiglia per farsi consigliare un esperto andrologo.Ci informi,se ritiene.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

molti giovani presentano una deviazione congenita dell'asta verso il basso o verso sinistra ( più frequentemente), verso destra o verso l'alto ( meno frequentemente).
A questa anomalia che, di per sè, crea disagi nei rapporti sessuali spesso si associa una non perfetta capacità di conseguire una buona rigidità dell'asta e di mantenerla per un tempo adeguato, complicando ulteriormente le cose...
Si faccia vedere da uno specialista andrologo con interessi o capacità anche chirurgiche per valutare meglio la sua condizione
Qualche notizia in più su www.andrologia.lazio.it
cari saluti