Utente 270XXX
Buongiorno cari medici,
vi scrivo in quanto a mio fratello è stato diagnosticato un tumore alla parotide ed ora sta eseguendo tutta una serie di esami prima dell'intervento come, ad esempio, risonanza magnetica e proprio stamattina ago aspirato, in modo da comprendere se si tratti o meno di tumore maligno.
Purtroppo mio fratello risiede in Inghilterra ed io, sinceramente, ripongo poca fiducia nei confronti della sanità inglese che, a detta sua, lascia molto a desiderare.
Il mio grosso timore, forse più del fatto che si tratti di un tumore maligno, è che l'eventuale intervento comporti delle conseguenze a livello facciale su occhio, bocca etc...etc.....è così frequente che si possano verificare questi problemi? e nel caso si potrebbe porre rimedio con un intervento chirurgico successivo o no?
Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alberto Diaspro
28% attività
4% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Buongiorno
é prematuro valutare le problematiche da Lei riferite sino a quando non sarà terminato l'iter diagnostico: nel caso di un tumore maligno l'intervento deve garantire la radicale asportazione del tumore mentre se la lesione fosse di natura benigna l'intervento é più mirato alla asportazione della stessa preservando le strutture vicine, quindi anche il nervo facciale per l'espressione mimica del volto.
Occorre dunque attendere e quando verrà posta la diagnosi completa e quindi proposto il tipo di intervento potrò essere più preciso al riguardo delle informazioni da Lei richieste.
Consideri comunque che tutti gli interventi chirurgici sulla parotide posso prevedere determinare stati di malfunzionamento, anche solo temporaneo, di tale nervo in quanto anatomicamente molto vicino alle strutture della ghiandola.
Mi aggiorni se ritiene.
Cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2012
Gent.mo dott. Diaspro, La ringrazio per la sua celere risposta.
Per ora, unica notizia decisamente positiva, sembrerebbe che la natura sia benigna, quindi è stato fissato un appuntamento per giovedì della prossima settimana per decidere, esami alla mano, quale sarà il prossimo passo, che, presumo, sarà l'intervento chirurgico per asportare la cisti.
La terrò comunque informata.
Cordialità.