Utente 286XXX
Gentili dottori buonasera.
Premetto che sono ancora vergine e cercherò di essere breve andando subito al sodo.
Circa due settimane fà durante un atto masturbatorio mi è capitato che la pelle
che ricopre il glande si è retratta a tal punto da lasciare il glande interamente scoperto , la pelle però continuando l'atto non scorreva ma restava ferma sotto l'anello prepuziale.
Diciamo che la masturbazione non è dolorosa semai sento un pochino tirare dove la pelle si ferma appena sotto il glande.
Mi domando come sia possibile che in tanti anni solo ora (a 24 anni )mi sia successo di scoprire il glande totalmente, prima era sempre coperto a metà e se cercavo di scoprirlo non ci riuscivo in quanto sentivo troppo tirare.
Grazie .Porgo distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,è evidente che non abbia avuto,e non l'abbia tuttora,un buon rapporto con la Sua genitalità,che ha favorito ,e,favorisce,
l'inizio "ritardato" della sessualità attiva dal punto di vista coitale.A naso,senza poter vedere di persona,credo che siamo di fronte ad una fimosi semiserrata legata,magari ad una brevità del frenulo.Quando si masturba fa scivolare il prepuzio sul glande o ricorre allo sfregamento del prepuzio?L'asse penieno é deviato?E',comunque,questa una buona occasione per consultare,finalmente,un esperto andrologo.Cordialità.
[#2] dopo  


dal 2013
Dottore buongiorno e grazie inanzitutto per la sua risposta.
Dunque , riguardo alla sua domanda sulla masturbazione posso risponderle dicendo che fino a poco tempo fà il prepuzio scorreva sul glande senza mai scoprirlo completamente , oggi invece a glande totalmente scoperto la pelle non scorre più sul glande ma resta ferma e"ammasata"al di sotto del glande , ripeto che non sento dolore solo una senzazione strana mai sentita prima ( ma credo sia normale , visto che non mi era mai successo e forse devo abituarmi).
Riguardo la domanda sull'asse penieno posso dirle che in erezione non è proprio diritto ma tende a esere spostato verso sinistra ( credo sia questo che intendeva ).
Dottore ma secondo lei cosa posso rischiare quando avrò un rapporto?
posso andare incontro ad una parfafimosi? rischio la rotttura del frenulo?

Dottore grazie per l'interesse , attendo una sua risposta .
Distinti saluti.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il rischio di una parafimosi esiste.Quanto alla lacerazione del frenulo,solo una visione diretta può essere dirimente.Cordialità.
[#4] dopo  


dal 2013
Grazie per la risposta dottore , mi sono informato sulla parafimosi leggendo sul sito , nel mio caso la pelle riesce a tornare al "proprio posto" senza difficoltà .Crede che comunque posso essere a rischio ?
Grazie.scusi l'insistenza.
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...ovviamente parliamo di rientro del prepuzio in erezione.In quel caso la parafimosi...si allontana.Va da se che un rapporto coitale possa dare una risposta più contingente.Cordialità.
[#6] dopo  


dal 2013
La ringrazio dottore , è stato molto professionale .
Se mi permette vorrei farle un altra domanda, secondo lei se dovessi avere come dice un prolema di frenulo corto è proprio necessario un intervento chirurgico ?
Distinti saluti.
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...se riconosciuto come causa della difficoltà nella evaginazione del prepuzio sul glande,si.Cordialità.
[#8] dopo  


dal 2013
Dottore buonasera , volevo informarla che mi sono convito ad effettuare una visita andrologica per fare chiarezza sul mio problema, ma come viene svolta una visita di questo tipo , cioè per verficare la brevità del frenulo ? Grazie ma sono un pochino ansioso.