Utente 144XXX
grazie per il prezioso servizio

sono un uomo di 48a 100kg, 1,80m. Impiegato, no fumo no alcool.
ipertensione, senza terapia 100-150, con terapia 90-140

Da molto noto una cosa stranissima. Ho un bagno molto grande e un po' freddo per la superficie specifica delle piastrelle. Quando faccio la doccia ho una sensazione di svenimento che dura per molto. Anche in estate.
L'unico modo per riavermi (sennò sono letteralmente stordito) è assumere etilefrina.
Con 10+10 gg comincio a stare meglio.

Ipotizzo, ma da ignorante, che si inneschi una vasodilatazione paradossa che tolga sangue al cervello. Infatti subito dopo si verificano tachicardia (con extrasistole), senso di svenimento, malessere generale.

La domande. E' possibile che questa reazione di "shock termico" sia collegata alla ipertensione ? Allora curandola adeguatamente dovrebbe sparire..

Ho fatto numerosi ECG ed anche prove da sforzo, negativo tutto.
Ho fatto anche holter dopo avere appositamente fatto la doccia (senza etilefrina), non si sono misurate situazioni pericolose ma come sempre stavo malissimo.

esami del sangue negativi, anche ormoni.
Ho invece familiarità per ipertensione.

grazie davvero nicola








Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La cosa peggiore che lei possa fare e terapia "fai da te", perchè mi rifiuto di credere che qualche medico le abbia prescritto l'effortil per quello che lei descrive....
E' molto probabile che si tratti di vasodilatazione legata alle alte temperature dell'acqua utilizzata per la doccia (non le basse) e comunque può essere utile ridurre la temperatura della stessa durante la doccia.
Per i valori pressori che riporta tenga presente invece che 90 mmHg di valori minimi sono al limite massimo dell'accettabilità. Può essere utile eseguire un Holter pressorio delle 24 h durante la stagione invernale per la verifica dell'efficacia della terapia antipertensiva che osserva.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2006
grazie ne terro' conto

tuttavia non mi ha risposto alla domanda : avrei bisogno di sapere se è tipico della ipertensione un fastidio enorme al freddo e agli schock termici, fino a provocare una vero e proprio collasso

grazie
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le avevo già risposto....
Comunque ripeto...Il collasso non può essere dovuto al freddo.....
e comunque l'ipertensione non ha alcun rapporto diretto con quello che le accade (semmai può essere facilitato da determinati farmaci antipertensivi, come i vasodilatatori).
Saluti
[#4] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2006
grazie

l'etilefrina è stata consigliata da un cardiologo esperto, pur avendo la P alta aiuta il cuore nei momenti di difficoltà.

la T della doccia non è mai caldissima. E' un probabile fenomeno neuromediato per produce quasi svenimento, evidentemente toglie ossigeno alla testa. Sembra che il corpo non capisco come regolarsi : acqua calda, mattonelle fredde.
Naturalmente ho provato in altre parti e non ho il problema.
Il problema si verifica a anche senza antiipertensivi in corso.
e' devastatante e non ho scelta : per riavermi in queste circostanze devo prendere vasocostrittori.

grazie