Utente 286XXX
Premetto che mi sono rivolto ad un dermatologo venereologo con specializzazione in chirurgia e medicina estetica alquanto stimato e conosciuto per la sua competenza venereologica.
Pur non dubitando delle sue conoscenze nel campo della medicina estetica, sospetto che per ridotti mezzi a sua disposizione, consigli e spinga all’utilizzo del peeling chimico più per una sua limitata disposizione di mezzi e non in quanto trattamento specificatamente più adeguato.
Sono ovviamente consapevole che una diagnosi non si può certamente realizzare on-line e quindi la mia domanda è puramente generale ed è la seguente:
Nel trattamento delle smagliature del busto e delle rughe superficiali del volto, l’uso del peeling può poi rendere meno efficace il successivo trattamento con strumenti più adeguati o specifici( come ad esempio il laser) o in generale può comunque dimostrarsi un pre-trattamento positivo in previsione di altri trattamenti e quindi non pregiudicare successivi trattamenti ?
Il trattamento con laser o peeling delle rughe leggere e superficiali oltre ad attenuarle ha una funzione di prevenzione (rallentarne il naturale progredire)
P.s
Sono un 30enne.
[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

Le rispondo in maniera sintetica e ferma: se effettuato da un valido Professionista, l'azione di un peeling può soltanto accentuare e migliorare un trattamento successivo e non il contrario!


Cordiali saluti.