Utente 316XXX
Salve,
il mio ragazzo ha la spina bifida e questo ci porta ad avere dei problemi durante i rapporti. Mi spiego meglio: premetto che le sue dimensioni sono abbastanza ridotte, ma io non riesco a provare nulla. Inoltre lui ha un'eiaculazione molto abbondante, forse troppo!
Oltre a questo volevo sapere a cosa può portare la sua malformazione: quali problemi può avere? Potrebbe avere problemi di fertilità?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,e' difficile e fallace rispondere da questa postazione telematica ai dubbi che ci trasmette.Ritengo che il suo ragazzo sia stato visitato da un andrologo.Nel caso contrario,lo inviti a farlo ed a soddisfare i leggittimi dubbi sulla genitalita' riproduttiva e sessuale.Cordialita'
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

una spina bifida è una problematica neurologica complessa e il maschio, con un tale problema clinico, può presentare in alcuni casi disturbi a livello dell'erezione e dell'eiaculazione perché quasi sempre vi è un coinvolgimento del midollo sacrale.

In estrema sintesi possiamo dire che le lesioni neurologiche a livello S1 o più basse possono avere una una funzione sessuale e riproduttiva normale, mentre lesioni più alte nel 50% dei casi possono dare un problema.

Comunque si ricordi sempre che la sessualità e la capacità di comunicare con l'altro sesso, in maniera significativa e durevole, sono legate a mille variabili ed in questa prospettiva è importante avere una buona conoscenza della propria funzione sessuale.

Detto questo poi ancora, per quanto riguarda la fertilità, come per tutti i maschi, è necessaria, una visita andrologica ed poi una attenta e precisa valutazione del suo liquido seminale.

Infine se desidera avere più informazioni su questi temi andro-neurologici le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo che tratta di problematiche vicine e che possono interessare chi ha avuto un trauma midollare:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/216-sessualita-fertilita-traumi-vertebro-midollari.html .

Un cordiale saluto.