Utente 322XXX
Salve dottore..le scrissi un mese fa piu o meno per un dolore riferito nella zona basso ventre destro
Sono nuovamente qui per un suo parere riguardo al solito fastidio che ho
Per farle un quadro generale tutto inizio a marzo quando un amico con due dita mi pigio forte sulla pancia verso la zona basso ventre destro..da quella sera mi sono venute queste piccole fitte poco paragonabili a dolore che inizialmente erano nulle e che poi sostenute da molta ansia e ipocondria sono diventate vere e proprie fitte sparse nella zona..a maggio effettuai un ecografia con esito negativo su tutto..intanto io mi pervado a leggere in qua e la sintomi e di tutto di piu riguardanti l'appendicite
nel frattempo mi sono recato dal mio medico di famiglia dicendomi che nessuno di questi fastidi c'entrava qualcosa con l'intestino..oltre a lui altre 10 guardie mediche da cui sono andato..non contento cambiai residenza per altri motivi e quindi anche dottore di famiglia..il quale visitandomi mi consiglio analisi del sangue..che feci la settimana scorsa..generiche e emocromo e urine al pronto soccorso dove un altro medico mi disse che non c'entrava niente con l'appendicite..ora io dato che mangio di tutto a che ora mi pare e bevo caffe..fumo ecc penso che anche se fosse appendicopatia sarebbe dovuta peggiorare..infatti la escludono tutti..
ultimamente questo fastidio mi rimane in maniera lieve..ma quando mi sforzo o lavoro va dietro alla schiena..sul lombare e l'anca..comprendendo anche la parte superiore della gamba..
comunque le analisi del sangue risultano no ottime..perfette da come mi ha detto la dottoressa del pronto soccorso..volevo quindi escludere secondo il suo parere l'appendicite..che ci penso sempre e da marzo a ora sono 8 mesi e il dolore è sempre uguale e non cambia con l'alimentazione bensi con il risposo..se dormo troppo mi sveglio con mal di schiena e dolore all'anca che poi passa e la sera ritorna..mi dimentico infine di dire che ho una scoliosi da far vedere con bacino inclinato sovraccaricando la gamba destra come ha detto il dottore di famiglia

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
La diagnosi di appendicite si basa essenzialmente sulla clinica, cioè sui segni rilevabili con la visita. Alcuni esami (come per esempio l'emocromo) possono aiutare qualora fossero alterati (e non è il suo caso) ma alla fine è il Medico che visita il paziente a porre eventualmente la diagnosi. Da quello che ci scrive non c'è nessun motivo che possa far pensare a questo, per cui mi pare che l'appendicite possa essere ragionevolmente esclusa.
Cordiali saluti
[#2] dopo  


dal 2013
granzie ancora dottore per il suo tempo
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Di nulla.
Cordiali saluti