Utente 588XXX
salve gentili Dottori, vi scrivo perchè sono molto preoccupato per il fatto che da circa tre anni la percentuale di sperma che produco al termine di un rapporto sessuale è diminuita di almeno un 70%. Purtroppo credo che sia dovuto al fatto che per 5 mesi ho assunto una compressa al giorno di dutasteride come cura contro la calvizie, ho commesso un'ingenuità perche la duta non è stata aprrovata come cura contro l'alopecia androgenetica ma dopo essermi confrontato con un paio di persone che ne avevano avuto grandi benefici decisi di provare... dopo quei 5 mesi mi accorsi della drastica riduzione di sperma e interruppi subito l'assunzione, ma a distanza di quasi 3 anni la situazione non mi sembra cambiata, come detto un 70% in meno ma forse anche qualcosa in più... non so cosa pensare, è ovvio che non vi chiedo di avere una diagnosi esatta di che cosa mi sia successo ma vorrei sapere se nella vostra casistica avete avuto esperienze di pazienti con lo stesso mio problema, e soprattutto come dovrei muovermi eventualmente quali esami dovrei sostenere per avere la giusta diagnosi.
cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il liquido seminale è prodotto per oltre il 50% dalla prostata.La dutasteride
ha un'azione inibente la prostata,quindi,non resta che eseguire una ecografia prostatica,i dosaggi degli ormoni sessuali e,principalmente,una visita andrologica.
Comunque,qualsiesi efetto legato ad un medicinale,si esaurisce nel tempo dopo la sospensione dello stesso.Ci aggiorni dopo la visita andrologica.Cordialità.