Utente 322XXX
Dopo una diagnosi di teratoazoospermia ho iniziato una cura con gonasi 2000 due punture a settimana. Dopo un mese e mezzo ho fatto nuovamente lo spermiogramma e praticamente non è cambiato nulla . Anzi ho notato una diminuzione della quantità del liquido seminale. Come è possibile?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,personalmente ho qualche perplessità sulla terapia prescritta.Credo che sarebbe stato più vantaggiosa una associazione tra FSH ricombinante ed LH…Forse sarebbe opportuno ascoltare un altro parere….Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 322XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille dottore.
[#3] dopo  
Utente 322XXX

Iscritto dal 2013
Mi scusi. Altra curiosità. Può essersi aggravata la situazione? Corro qualche rischio? Con la terapia che lei mi consiglia potrei migliorare?
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
…Le ho consigliato di rivolgersi all'andrologo di riferimento,non di seguire una terapia.Cordialità.
[#5] dopo  
Utente 322XXX

Iscritto dal 2013
Ma lo ha letto il messaggio che ha scritto prima o va a memoria? Non scriva cordialità se poi non è quello che pensa. Io sono preoccupato e penso che la mia situazione possa essere peggiorata e scrivo per avere consigli non per essere trattato con sufficienza e presupponenza. La ringrazio comunque per aver risposto anche se in maniera inutile.
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
,,,non capisco il senso della sua risposta.Le ho detto che non ero d'accordo con la terapia seguita.Da questa postazione telematica non è concesso consigliare terapie farmacologiche.Ho letto fin troppo bene anche i suoi precedenti post in cui il collega Cavallini conveniva con me sui dubbi legati alle strategie terapeutiche e rimetteva il giudizio finale all'andrologo di riferimento,come analogamente ho concluso il mio post.Mi sembra che le distrazioni e il cattivo gusto,siano appannaggio non di chi le risponde...
[#7] dopo  
Utente 322XXX

Iscritto dal 2013
Ha scritto di sentire un altro parere ma non fa nulla. Non parli di cattivo gusto. Non mi sembra di aver avuto cattivo gusto. Se per lei è di cattivo gusto fare precisazioni e chiedere un minimo di umanità...troppo spesso voi medici dimenticate il giuramento di Ippocrate. Comunque basta con queste considerazioni sterili. Cercherò un professionista che mi convinca. Buonanotte dottore.