Utente 957XXX
Gentili medici,
ho un fibroma 10 cm x 10 cm, suppongo intramurale (testo dell''ecografia dice: utero aumentato di volume per la presenza di un voluminoso mioma...).
Dovrò sottopormi ad intervento chirurgico di miomectomia. Non ho ancora avuto una gravidanza, perciò non vorrei perdere l''utero durante l''intervento e nello stesso tempo vorrei limitare a minimo il sanguinamento intraoperatorio.
Potrei sapere, gentilmente, se è preferibile a tal fine fare la laparotomia o la laparoscopia. Ho il bacino stretto, sono alta 1,70 e peso 55 kg. Dovrei iniziare terapia con analogo GN-RH. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
La dimensione e la posizione intramurale,farebbero propendere per la laparotomia.
La terapia con analogo dovrebbe ridurre la dimensione del fibroma.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 957XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille.
[#3] dopo  
Utente 957XXX

Iscritto dal 2009
Mi scusi ancora,
gentilmente potrebbe dirmi quali sono, secondo lei, le possibilità che durante l'intervento si debba ricorrere all'isterectomia? Ho una paura pazzesca di perdere l'utero! Grazie ancora.
[#4] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Se l'asportazione del fibroma e la successiva ricostruzione dell'utero soddisfano il chirurgo,l'orientamento e' di tipo conservativo.
Saluti
[#5] dopo  
Utente 957XXX

Iscritto dal 2009
Grazie ancora per la tempestività con cui ha risposto.