Utente 714XXX
Salve. Ho 39 anni e sono diabetico tipo I dall'eta'di 10. Le scrivo perche ho
Ho notato negli ultimi anni durante l'eiaculazione, una diminuzione della quantita' di sperma emesso ,inoltre e' diminuita notevolmente "soprattutto" la forza del getto eiaculatorio.
la cosa mi preoccupa in quanto le mie eiaculazioni sono sempre state molto "prorompenti".. sia in fatto di quantita' che nella forza di uscita dei getti che da 10 - 12 sono diminuiti a 5-6 e con una fuoriuscita del liquido alquanto debole (direi colante e non piu' gettante).Mio fratello,40 anni e con la stessa dinamica eiaculatoria mia, non ha notato nessun cambiamento su se stesso conservando sia la forza del getto che la quantita di sperma emesso.) Perche questo? C'e' un esame di controllo che posso fare? Come posso ripristinare la situazione? Spero lei possa aiutarmi. Anticipatamente la ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

molto spesso i diabetici possono presentare problemi eiaculatori nell'ambito di una neuropatia autonomica frequentemente complicante il diabete
di per se non dovrebbe limitarle o modificarle la vita anche quella sessuale
cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
caro utente, la forza espulsiva può variare in base a molte situazioni, una banale infiammazione ad esempio, la cosa più importante più della forza è valutare la quelità dello sperma tramite uno spermiogramma
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,


un esame del liquido seminale le può dire il volume che lei ha emesso "quel giorno" e la qualità degli spermatozoi ma nulla circa la "forza" o l'"intensità" dello eiaculato
cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
le eventuali problematiche neurologiche legate alla presenza di un diabete giovanile hanno un iter diagnostico "difficile". Detto questo poi non bisogna dimenticare di valutare anche gli altri aspetti clinici andrologici legati ad una eiaculazione che "è cambiata" e che non sono di esclusiva "pertinenza diabetologica". In sostanza potrebbe essere utile consultare a questo punto un esperto andrologo in diretta.
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com