Utente 329XXX
Buonasera,
ho 37 anni, avendo intenzione di avere un bambino con mia moglie, ho deciso di fare dei controlli visto che dopo 4 mesi non ci sono stati risultati (e visto che nel 2009 mi sono fatto operare di varicocele tramite embolizzazione).
Nel 2009 la percentuale delle forme tipiche era del 32%, nel 2010 del 36% e ad agosto 2013 la percentuale era del 6%.
L'urologo mi ha detto che visto il brusco calo di questo valore (e un ph leggermente più altro rispetto alla norma, 8,2) ho SENZA OMBRA DI DUBBIO un'infezione, trasmessa per certo anche a mia moglie. Mi ha così prescritto un nuovo spermiogramma + spermiocultura e un tampone vaginale per mia moglie alla ricerca di Clamidia, Micoplasma e Ureoplasma. Risultato: entrambi siamo negativi a questi agenti e, sorpresa, a 3 mesi di distanza le forme tipiche sono salite al 45%.
Sono in attesa di un consulto con l'andrologo, però nel frattempo mi piacerebbe avere un'anticipazione su come devo interpretare questi sbalzi.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
i su e giù dei parametri non sorprendono, sono abbastanza tipici della variabilità normale.
cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Biagiotti, che mi ha preceduto, se desidera poi avere altre informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-fertilita-maschile.html .

Un cordiale saluto.