Utente 211XXX
Buongioro,
Premetto che vivo all estero. Circa sei mesi fa mi comparvero delle macchiette rosse sul pene, che trattai con della crema al miconazole. Circa 2 mesi fa mi e comparsa una macchia bianca sull asta del pene, vitiligine, inoltre la pelle alla base del glande risulta essere rugosa, vecchia. in piu diventa facilmente rossa durante la masturbazione. specialmente alcune parti della corona.in piu mi sembra rispetto a prima piu sensibile. sopratutto la corona.
ho effetuttato una visita presso un centro per escludere malattie sessuali, in piu secondo la dottoressa non ho nessun problema al pene. Decisi quindi di andare da un dermatologo, che mi confermo la mia diagnosi, vitiligine. e anche secondo lui, non ho nessun problema al glande/pene, eccetto questa rugosivita' della pelle e anzi secondo lui potrebbe essere causata dalla vitiligine (??)
mi ha precritto una crema da usare per tutte e due i problemi. si chiama flurandrenolide.
Son sicuro che la pelle sia diversa rispetto a prima. possibile che nessuno dei due dottori abbia riscontrato nulla? questo tipo di crema che mi ha prescritto potrebbe funzionare per questa rugovisita' della pelle? e questo problema potrebbe essere relazionato alla vitiligine?

grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Molto semplicemente

Se si è in presenza di macchie bianche di genitali e la pelle ove risiedono le stesse macchie appare rugose (o screpolate o ispessita) la diagnosi differenziale deve comprendere non la vitiligine ma il Lichen scleroatrofico (legga per info personali www.lichenscleoratrofico.it ): ovviamente non è una presunzione diagnostica ma solo una teorica possibilità

Cari saluti