Utente 707XXX
Miei cari dottori, ho già chiesto un consulto per un caso di molluschi contaggiosi qualche settimana fa, che peraltro sto ancora curando. I molluschi purtroppo aumentano e la cosa mi rende alquanto inquieto. Ora però è sorto un nuovo dilemma che spero voi possiate aiutarmi a dissolvere. da circa una settimana noto un rigonfiamneto di una parte del pube. Cerco di spiegare tutto per punti e nel modo più sintetico possibile:
- inizialmente questo rigonfiamento aveva le dimenxioni di un brufolo piuttosto esteso;
-dopo un paio di giorni il rigonfiamento è aumentato e l'area stessa pure: al momento ha le dimensioni di una moneta da 50 cent di euro, allungata in modo orizzontale in forma ellittica;
- al tatto ha una certa consistenza, cioè si spande in profondità sotto la pelle come una biglia nella parte centrale, per poi appiattirsi verso le due estremità dell'ellisse;
-al tatto, da seduto portando i pantaloni,mi da un gran fastidio, oltre che un certo dolore;
-il colore della pelle è rosso e livido al centro, anche se io non ho subito contusioni nell'area;
- questo "brufolo" è comparso poco più sotto dell'area "infestata" da quattro molluschi e dove ho applicato lapomata citrizin dopo il trattamento con azoto liquido.
Ora io mi chiedo: potrebbe essere una reazione a questo medicinale? Anache se io non l'ho applicato proprio su questa zona ma leggermente più sù, cioè sui molluschi, come ho detto prima.
Vorrei sapere da voi se è possibile cosa potrebbe essere ed a chi dovrei rivolgermi per capirlo! Il mio dermatologo, nel quale io non ripongo alcuna fiducia( si è ostinato ad ignorare molti molluschi sull'asta del pene e del glande, dicendo che non era assolutamente nulla, per poi tergiversare dopo due settimane, causandomi non pochi problemi, visto che intanto si sono ulteriormente propagati), dice che non è assolutamente nulla, e che non c'è da preoccuparsi. Al momento non riesco a stare tranquillo. Spero ancora una volta possiate indirizzarmi verso la giusta valutazione e decisione, visto che nel precedente consulto, siete stati molto importanti per la mia psiche, e non solo!
Vi ringrazio di cuore già da ora, anticipastamente, sicuro di trovare presto una volta risposta.
saluti
daniele
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
16% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, faccia vedere la neoformazione che qui descrive con dovizia di particolari, ma che non può prescindere da visione diretta per ottenere almeno un'ipotesi diagnostica(improbabile la reazione al medicinale per uso topico) dallo specialista Venereologo che potrà reperire, anche presso qualsiasi centro MTS(malattie sessualmente trasmesse) della sua città.
Cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Le ipotesi sono diverse, ivi comprese quella di un mollusco contagioso infettato/suppurato: utilizzi la seduta terapeutica per far valutare al Venereologo di cosa si tratti.

cari saluti