Utente 720XXX
Io ho un dubbio se il mio problema sia una cosa "naturale" o se sia mia "fissa" che causa il problema.
Io ho 22 anni ed ogni tanto mi capita ancora la polluzione notturna e così per evitare il regalino della notte, quando sento che sono pieno mi masturbavo per liberare il liquido in eccesso.
Solo che ora sto cercando di smettere di masturbarmi e mi capita che quando passa molto tempo dall'ultima volta che l'ho fatto inizio a "sentirmi pieno" e dopo qualche giorno iniziano dei crampi ai testicoli, un dolore crescente nella giornata che io associo all'essere pieno. Se mi masturbo il dolore passa il un paio d'ore e così via...
Può essere degno di nota che non ho la ragazza, sono ancora vergine.
Il mio dubbio è che sia una cosa normale avere queste reazioni, come ogni tanto bisogna andare a fare la pipi, così gli ometti devono liberarsi o la notte o a mano, oppure sia una cosa legata alla mia psiche che accelera la produzione di sperma cosicché devo liberarmi?
Grazie mille,
Francesco

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Longhi
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Tutto normale. Comunque è l'occasione per eseguire la sua prima visita andrologica. Nella sua zona non manacano. Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
è una cosa normale così come la masturbazione che può essere praticata senza però esagerare
[#3] dopo  
Utente 720XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille della risposta rincuorante. Verso i 18 anni avevo già fatto una visita andrologia e una analisi del seme, non ricordo i valori, ma i medici mi hanno detto che è tutto nella norma.
Mi ero dimenticato di dire che quando mi capitano questi dolori per astinenza (giusto?) noto al tatto dei testicoli che, oltre al dolore, l'epididimo è molto ingrossato rispetto alla norma. Masturbandomi in qualche ora passa tutto.
Quando arrivo a tale situazione è possibile risolvere il problema, il dolore, senza che mi masturbi? O in quel caso è necessario liberare il liquido seminale in eccesso?
Fino a che età può essere considerato normale avere la polluzione notturna? Mi interessa sapere se deve durare ancora molto o posso sentirmi tranquillo che smetterà presto...
Il dr Giuseppe ha nominato di non esagerare... che controindicazioni ci sarebbero?
Grazie mille per la tempestività,
Francesco