Utente 331XXX
Salve, sono un ragazzo giovane e da circa un anno ho problemi di disfunzione erettile. All'inizio non ci ho dato peso, credevo potesse essere qualcosa di passeggero.. un momento della vita.. in realtà mi era già successo una volta intorno ai 20 anni una cosa un pò strana.. ero in viaggio con amici.. e per 12 giorni, la durata del viaggio, non avevo avuto rapporti, nè mi ero mai masturbato (cosa che ho sempre fatto con una certa regolarità.. mai più di un paio di giorni senza almeno masturbarmi.. e al ritorno il mio pene non rispondeva più agli stimoli.. solo dopo circa 10 giorni in cui ci ho provato in modo anche accanito.. tutto ritornò alla normalità.
Ora a distanza di anni, senza causa apparente.. ho notato lentamente decrescere la mia erezione (che oltre quello strano epidosio è sempre stata soddisfacente per rigidità e durata.. e regolare anche al mattino). Al mattino la mia erezione è quasi sempre assente o debole. Non rispondo più a stimoli visivi o all'immaginazione.. o meglio, nonostante io abbia grande voglia, sia eccitato ecc.. è come se il pene sia distaccato dal corpo.. sento l'eccitazione fermarsi "in pancia".. come un'emozione.. ma che non riesce a scendere nella sede anatomica giusta.. se stimolato manualmente riesco ad ottenere un'erezione completa al 90%, ma non duratura. Al termine della stimolazione questa subito decade. Il glande non si gonfia, la base del pene resta sempre semirigida.. un andrologo mi prescrisse tempo fa degli integratori (tradamix), nonostante mi sembra ci fosse stato un miglioramento, erezione più dura e leggermente duratura (l'ho utilizzato per 32 giorni) pochi giorni dopo aver interrotto questa cosa.. mi è sembrato tornare al principio. Esami del sangue specifici hanno escluso problemi ormonali. Riassumendo. Non ho più erezione a stimoli visivi, immaginazione, parole, ecc. Solo una lieve tumescenza..se stimolato riesco ad avere un'erezione maggiore ma non completa. Al mattino erezioni sempre deboli (incomplete) o assenti. Eppure ho una grande voglia.. la sensazione che la mia eccitazione resti nell'addome..aumenta il respiro, la voglia, sento tutto ciò che si avverte quando ci si eccita.. ma non l'erezione. Sono un normopeso.. non faccio uso di droghe, alcool, cibi eccessivamente grassi.. sono un lavoratore (ristorazione) e faccio saltuariamente sport (calcio, corsa.. ogni settimana anche almeno per uno o due giorni). Mi capita alla fine delle attività sportive, sia in inverno che in estate, di fare la doccia e trovare (sempre) il glande molto piccolo e chiuso nel prepuzio che riesco ad aprire con difficoltà (e anche dolore) solo dopo un pò di tempo o con acqua calda. Ma in condizioni normali, senza sforzi fisici come quelli sportivi, riesco ad abbassare il prepuzio (manualmente) senza difficoltà.. senza le mani resta sempre a mezzo glande, ma non mi dà dolore se viene tirato giù con delicatezza. In entrambe le cose, quale potrebbe essere il problema? Scusate se mi sono dilungato.. grazie in anticipo!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,credo che,a questo punto,la necessità di porre una diagnosi andrologica a 360 gradi sia ineludibile,valutando anche il quadro ormonale e vascolare .La presenza,o meno,di erezioni spontanee,mattutine o notturne,non ha alcun valore diagnostico,anche se,spesso,vengono valutate dal Paziente come totem del benessere sessuale.Quanto alle difficoltà,relative,nella evaginazione del prepuzio sul glande,la valutazione,in alcun modo,può essere fatta in base ai dati trasmessi telematicamente.Contatti un esperto andrologo.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la celere risposta Dottore!
Ho fatto un paio di mesi fa delle analisi specifiche per il dosaggio ormonale, ma il mio andrologo disse che i valori erano tutti nella norma, mi diede solo questo Tradamix, mentre alla visita clinica non mi disse nulla in riferimento al prepuzio, pur avendolo esaminato.
Lei crede che possano esserci dei problemi vascolari? Che significa? Da cosa può venire questo problema? Non soffro di pressione alta o bassa, nè diabete.. non ho avuto interventi chirurgici. Ho un varicocele ma mi hanno detto che non è da operare in quanto allo spermiogramma non c'è infertilità. Cosa mi consiglia di fare? A 25 anni è possibile un problema vascolare? Questi problemi sono risolvibili in modo definitivo?? Grazie mille!
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
…se un Paziente si reca dal cardiologo per un controllo a qualsiasi età,gli vengono proposti i medesimi esami che si eseguono in caso di un sospetto infarto….Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
mmm..questo è vero.
Caro Dottore, le volevo chiedere inoltre.. ci sono rimedi naturali per migliorare la propria salute sessuale? Per migliorare la vascolarizzazione peniena (si dice così?) o altre cose importanti affinchè avvenga l'erezione? Intendo sia in modo alimentare sia come attività fisica..grazie!
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
…la prima cosa da fare é completare il percorso diagnostico,Solo successivamente si può pensare ad altre soluzioni che,al di fuori del campo farmacologico,lasciano il tempo che trovano,cioè sono accessorie e non decisive.In un uomo giovane,lo stile di vita corretto ha un'importanza capitale nel garantire il futuro benessere sessuale.Cordialità.