Utente 332XXX
Salve,ho veramente bisogno di aiuto per cercare una spiegazione medica a quanto mi accade da circa due mesi e mezza.
All'improvviso e senza nessuna causa apparente mi si infiammano le guance,sento un senso di bruciore come se fosse un ustione e la pelle diventa molto rossa e caldissima,il tutto tende a passare in circa un ora senza lasciare traccia.Le guance piano piano diventano meno calde non sento piu' il bruciore e anche il rossore va via. Mi accade una o due volte alla settimana sempre la sera e lontano da fonti di calore.Sono riuscita in corso della crisi ad andare dal mio medico di famiglia che mi ha consigliato di recarmi al pronto soccorso dermatologico della mia citta'.Quando sono arrivata il rossore stava gia' passando e il dermatologo che mi ha visitato mi ha detto che non sembrava un problema dermatologico ma una normale vasodilatazione del viso da cause sconosciute,mi ha cosigliato degli analisi del sangue e una visita neurologica per vedere se poteva trattarsi di un anomalia del sistema nervoso simpatico. Ho effettuato la visita e il neurologo ha escluso cause neurologiche,mi ha prescritto pero' una risonanza magnetica per scrupolo (visto che in questo periodo ho avuto pure una paresi facciale,completamente risolta).Il neurologo mi ha consigliato di andare eventualmente da un allergologo e immunologo per capire se vi era qualcosa che facesse scattare questo rossore.
Io non so piu' cosa pensare,mi sento la pelle,solo nella zona delle guance, bruciare e subito dopo nell'arco di un minuto la pelle diventa rossa e molto molto calda,come se avessi preso il sole alle 3 del pomeriggio.Non ho prudito o altri sintomi generali.

Vi allego le analisi effettuate precisando che mentre le ho fatte assumevo mezza pastiglia di deltacortene per la paresi facciale.

Emocromo (indico solo i risultati fuori range)
wbc 10.70 intervallo 4.00-10.00
granulociti eosinofili 1 intervallo 2-5

ves 17 mm intervallo 0-12
pcr 1.5 mg/l intervallo 0.0-1.0

Ho eseguito inoltre
ANA ENA ds DNA risultati negativi

Poi dopo che il cortisone era stato completamente sospeso da due giorni ho eseguito
IGE totali 98.3 UI/ml intervallo 0.0 87.00

Ora chiesto visto che questo valore e' alterato e' possibile che la sintomatologia associata sia dovuta ad una crisi allergica?
La pelle delle guance quando mi accade non presenta gonfiore ponfi o bolle,ma diventa molto rossa e bollente.
Non assumo farmaci (allatto un bimbo di 7 mesi), non ho modificato l'alimentazione ne assumo cibi particolari.
Il mio valore di IGE e' cosi' elevato da far presumere crisi allergiche?
ho letto che il cortisone abbassa il valore delle IGE quindi non so se le analisi possano essere sballate.
Attendo fiduciosa un vostro parere in merito.
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
il problema cutaneo che riferisce non è riferibile ad un evento allergico poiché descrive piuttosto un "flushing".
Dal punto di vista immunologico la compresenza di manifestazioni "particolari" come il flushing e la paralisi faciale dovrebbe portare a valutare l'opportunità di escludere l'ipotesi (seppur poco probabile) di una malattia di Lyme paucisintomatica.
Nel caso in cui la sierologia per Borrelia dovesse risultare negativa, sentiti già dermatologo e neurologo, potrebbe essere utile il parere dell'endocrinologo.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la sua risposta.
Non sapevo cosa fosse la malattia di Lyme e ho cercato un po' su internet,apparte la paresi facciale che per fortuna si e' risolta in tempi brevissimi non mi riconosco in nessun altro sintomo.Ne parlero' con il mio medico di famiglia per valutare la possibilita' di fare gli esami per la Borrelia.Non mi sembra di essere stata punta da una zecca e non ho mai riscontrato l'eritema da puntura (di cui ho visto foto su intenet).
E' possibile avere questa malattia anche senza eritema cutaneo?
La ringrazio tantissimo per il tempo che mi ha dedicato.
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
L'eritema migrante può non essere presente, così come può passare inosservata la puntura della zecca.
Le ripeto comunque che si tratterebbe di un'ipotesi poco probabile (oltre che formulata solo sulla base di pochi elementi).
Saluti,