Utente 333XXX
Buon giorno, sono parecchi anni oramai che soffro di stanchezza, dolori diffusi, contratture al collo e spalle, affaticamento, difficoltà di concentrazione, o smesso di fare attività sportiva perché i suddetti sintomi si acutizzano, non ho recupero, mi fanno male le dita perfino a battere questo testo ...diciamo che per andare avanti prendo antidolorifici, antinfiammatori ecc. Ultimamente però questa situazione è ulteriormente peggiorata, faccio una fatica enorme ad arrivare a fine giornata ed il mio rendimento sul lavoro è calato tanto. Nessuno dei risultati degli accertamenti che faccio per malattie pregresse o per controllo, giustificano a parere del mio medico di base questo mio stato di salute. Mi sono domandato allora se non potessero essere gli effetti collaterali delle varie medicine che prendo, alcune da più di vent'anni, ho chiesto a tutti gli specialisti che mi è capitato di incontrare ma minimizzano o addirittura ignorano questo aspetto, per questo la domanda a voi, spero di essermi rivolto alla specialità giusta, se no per favore indicatemi a chi dovrei rivolgermi. Elenco delle medicine che prendo ininterrottamente, modalità e tempo di assunzione:

Lansoprazolo 30 mg 1 cap. la sera prima di coricarmi (prima prendevo omeprazolo, prima ancora ranitidina) dal 2002 ca.

Sertralina 100 mg 1 cp la sera verso le 18 (prima prendevo clomipramina cloridrato) dal 1999 ca.

Clonazepam 2 mg 1/2 cp la sera verso le 18 ( ne ho cambiati vari nel corso degli anni) dal 1996 ca.

Etoricoxib 60 mg 1 cp al dì fino a finire la scatola un paio di volte al anno a seconda del bisogno dal 2012.

Senza una scadenza precisa nimesulide, metamizolo, ketoprofene ecc al fabbisogno.

Ringrazio cortesemente chi vorrà darmi un suo parere.

[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gentile utente
non ritengo imputare i suoi disturbi ai farmaci elencati; posso sopettare che i suoi sintomi siano da attribuire ad una sindrome fibromialgica le consiglio di sottoporsi ad una visita di uno specialista reumatologo
[#2] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2014
Grazie mille Dr Vannucchi per la sua pronta risposta, ne farò tesoro!