Utente 245XXX
Il giorno 05/12/2013 ho avuto una "distorsione lfp 5° dito mano dx con infrazione base F2" 15 giorni di prognosi e 12 gg di stecca.
Ha distanza di un mese e mezzo ( 16/01/2014 ) ho ancora il dito gonfio e rigido impossibilitato a chiudere.
Faccio la radiografia è questo è il responso:
"un pò assottigliata la rima articolare interfalangea prossimale ove si rilevano ispessimento di parti molli periarticolari e sottile lamella ossea come per esiti di distacco traumatico lungo il profilo palmare della base della falange intermedia"
Che significa? A chi mi devo rivolgere per risolvere? Grazie per un eventuale risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

ovviamente deve rivolgersi a un chirurgo della mano.

Molto probabilmente, il trauma ha "forzato" l'articolazione IFP in iperestensione sollecitando un legamento sul lato palmare (placca volare).

Deve essere valutata una eventuale lassità articolare residua.

Buona notte.
[#2] dopo  
Utente 245XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimi,come sempre. Grazie,buon lavoro.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Altrettanto a lei.