Utente 265XXX
Salve,
vorrei sapere per favore una cosa.
Il fatto che il dolore derivante da una tendinopatia al capolungo del bicipite non passi completamente ormai da un anno e mezzo, è una cosa normale?
Quello che intendo è: se una persona ha un tendine degenerato, sfibrato, sofferente, è necessario avere sempre e comunque un sottofondo di dolore che non consente l'attività sportiva? Oppure si può avere una condizione in cui il tendine è degenerato ma il dolore è nullo?

Le chiedo questo perchè non so se conviene continuare a sperare in una remissione completa dei sintomi, oppure devo rassegnarmi al fatto che , dato che ho una degenerazione tendinea, il dolore non potrà mai scomparire durante l'attività fisica e durante certi particolari movimenti anche a riposo.

Grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Il dolore è un campanello d'allarme che avvisa che il tendine, in questo caso, non è in condizioni normali e che quindi occorre adeguare l'attività fisica a questa condizione per evitare che la situazione peggiori e che per esempio il tendine si rompa. Quindi non esiste tendine degenerato che sollecitato durante l'attività fisica risulti senza dolore. Il Suo chirurgo della spalla, al quale immagino che si sia rivolto, come consigliato in passato, saprà dirLe come comportarsi
Cordiali saluti
[#2] dopo  
265064

dal 2014
Grazie per la risposta,
Si, mi ha consigliato di fare esercizi di intrarotazione con gli elastici, e devo dire che il dolore cosi facendo si è fortemente ridotto, ma non del tutto, e per questo ho domandato.
Ora purtroppo ho capito, mi adatterò.
Buona giornata