Utente 230XXX
salve, come spesso mi capita, torno a scrivervi. Il mio dubbio stavolta è il seguente: sabato 25 mi sono punto l'alluce con una scheggia di vetro (finita all'interno di una ciabatta) di un bicchiere rottosi poco prima; si è trattato di una piccola ferita da cui è fuoriuscita solo qualche goccia di sangue. Siccome però a volta indosso, seppur per poco tempo, quelle ciabatte con i calzini utilizzati per delle passeggiate in campagna, temo di correre il rischio di una infezione da spore di tetano. A questo punto, visto che sono passate più di 24 ore (sul momento non avevo dato peso alla cosa, ma poi ci ho ripensato) cosa mi conviene fare? la mia situazione vaccinale è la seguente: dopo le tre dosi del primo anno di vita, ho fatto due richiami, il primo nel febbraio '95 e il secondo il 19 settembre 2003, quindi ormai più di dieci anni fa. Mi conviene quidni valutare se ricorrere alle immunoglobuline ed, eventualmente, sarei ancora in tempo? Lunedi (cioè quasi 48 dopo, bene che vada, ma temp che mi rinvieranno a qualche altro giorno) vorrei fare il richiamo. In questo caso, per la ferita precedente sarei coperto? aggiungo che , essendo nel fine settimana, non ho potuto contattare il medico di base (vivo in un piccolo paese in cui il medico viene da fuori), quindi vi ringrazio ancora di più per l'attenzione. Un cordiale saluto.
[#1] dopo  
Dr. Piero Alessandro Casonato
28% attività
0% attualità
16% socialità
()
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Potrebbe fare subito il richiamo ( vaccino ) antitetanico e , se la ferita è a rischio , anche le immunoglobuline, in sede diversa.
Cordiali Saluti.
[#2] dopo  
Utente 230XXX

Iscritto dal 2011
intanto la ringrazio per aver risposto, ma ne approfitto per chiederle altre due cose: quali sono i criteri per definire una ferita a rischio? nel mio caso si è trattato di una piccola scheggia che mi ha lasciato una ferita di qualche millimetro (giusto un punto), non profonda, con la fuoriuscita di una goccia di sangue. comuque, il solo richiamo, fatto (se va bene) domani non coprirebbe questa ferita, giusto?
[#3] dopo  
Utente 230XXX

Iscritto dal 2011
aggiungo che la scheggia è penetrata appena,diciamo non più di qualche millimetro necessario a provocare il lieve sanguinamento (ripeto una goccia o due), ed è stata facilmente estrattta; in seguito mi sono accertato che non fosse rimasto qualche frammento "allargando" delicatamente la ferita con un ago nuovo di una siringa; il vetro di per sè era pulito. i miei dubbi riguardano la ciabatta in cui il piccolo pezzettino è caduto..visto che a volte per non sporcare il pavimento di casa...tolgo le scarpe fuori e indosso le ciabatte...questo anche (e soprattutto) quando torno da queste passeggiate....la ringrazio ancora per l'attenzione prestata alle mie preoccupazioni forse astruse e banali.