Utente 408XXX
buonasera,ho letto che se si prende il sole si formano i nei nelle persone con pelle chiara,volevo sapere se è vero e se si formano ustionandosi o prendendo solo il sole...grazie di tutto

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Serena Mazzieri
28% attività
0% attualità
12% socialità
CHIUSI (SI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
la comparsa dei nevi è influenzata da vari fattori di rischio principalmente divisibili in fattori genetici-individuali ( intrinseci) e fattori comportamentali/ambientali ( estrinseci).

I primi sono:

1) Fototipo: cioè il colore di pelle del soggetto, si identificano sei fototipi secondo la scala di Fitzpatrik:
- Fototipo I: soggetti con carnagione molto chiara, spessissimo con efelidi, capelli di colore biondo o rosso, occhi chiari. Questo tipo di pelle è molto sensibile, e sviluppa un eritema evidente ad ogni esposizione al sole non protetta. La reazione ai raggi ultravioletti è elevatissima, con grave rischio di danni permanenti. L'abbronzatura resta molto lieve o del tutto inesistente.
- Fototipo II: Soggetti con carnagione chiara, spesso con efelidi, capelli di colore biondo scuro o castano chiaro, occhi chiari. Questo tipo di pelle è delicato e tende a scottarsi facilmente soprattutto con i colpi di sole. L'abbronzatura è leggera e conferisce alla carnagione un colorito dorato.
- Fototipo III: è il tipo più frequente nel nostro paese. Soggetti con carnagione bruno-chiara, capelli di colore castano, occhi chiari o scuri. Questo tipo di pelle può scottarsi in seguito a colpi di sole. L'abbronzatura risulta pronunciata ed omogenea.
- Fototipo IV: Soggetti con carnagione olivastra o scura, capelli di colore castano scuro o nero, occhi scuri. Questo tipo di pelle è poco sensibile e reagisce raramente ai colpi di sole. L'abbronzatura risulta intensa.
- Fototipo V: Soggetti con carnagione bruno-olivastra, capelli neri, occhi scuri. Questo tipo di pelle non reagisce mai all'esposizione al sole. L'abbronzatura risulta molto marcata.
- Fototipo VI: Soggetti con carnagione nera, capelli neri, occhi scuri. È il fototipo della razza nera. Non vi è differenza di coloratura in base all'esposizione alla luce solare.

2) Familiarità per melanoma: i parenti di un familiare che ha asportato un melanoma non erediteranno geneticamente la malattia, ovvero non c'è la certezza assoluta che svilupperanno sicuramente la stessa malattia, però sono più a rischio e pertanto devono sottoporsi a controlli clinici specialistici periodici;

3) Pregresso melanoma: chiunque abbia già asportato un melanoma può sviluppare un secondo melanoma. Pertanto, anche in questo caso è fondamentale un mirato follow-up clinico e/o strumentale delle lesioni pigmentate;

4) Numero e dimensioni dei nevi: i soggetti con elevato numero di nevi (maggiore di 100-150) e/o con nevi congeniti, soprattutto se di grandi dimensioni, hanno un rischio maggiore rispetto alla popolazione generale di sviluppare un melanoma.

Nella seconda classe di fattori predisponenti troviamo:

1) una esposizione solare intensa e intermittente, responsabile di scottature e/o ustioni solari. Tipica dei fine settima per raggiungere la tanto agognata "tintarella"

2) Uso indiscriminato di lampade abbronzanti.

Spero di aver chiarito i suoi dubbi.

Cordiali saluti