Utente 337XXX
salve,il mio problema è che accuso sempre un senso di confusione,stordimento,stanchezza mentale,ogni tanto qualche acufene.la cosa piu invalidante è che facendo palestra,pesi o corsa,o anche salendo a piedi 4-5 piani di scale mi viene un senso di sonnolenza e mi viene da sbadigliare di continuo,fino a che devo fermarmi per evitare un senso di mancamento. ho fatto una visita cardiologica,anche sotto sforzo, ed è risultato tutto nella norma e che sono un po un ipotonico vagale,ho fatto analisi del sangue e sono perfette,ho una pressione sanguigna orientativamente di 120-70,ho fatto una radiografia cervicale e non ho particolari problemi anche se delle volte ho qualche dolore cervicale.ora ho fatto una visita otorinolaringoiatrica e mi hanno trovato una ipertrofia dei turbinati medi anche se io non respiro con la bocca e non russo,e il dottore mi ha detto che potrebbe anche essere questa la causa dei miei disturbi.delle volte avverto "botticine di pressione" alle orecchie anch essendo la mia pressione perfettamente normale in quei momenti,e sono botticine che vengono delle volte anche solo sfiorando l'orecchio con una "carezza".sono fenomeni un po strani e per me di difficile diagnosi,salvo quella del medico curante generico che mi ha detto che potrebbe essere un po di stress.qualche consiglio o qualche esame a cui sottopormi?puo essere qualcosa di vascolare? di circolazione? visto che spessissimo ho anche mani e piedi freddi e umidi. grazie a presto =)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore lei ha già postato la stessa domanda e già questo non è molto corretto da parte sua...in ogni caso le è già stato consigliato di rivolgersi ad uno psicologo e personalmente condivido. Se ha già fatto la valutazione cardiologica ed è stato escluso un problema con il cuore non c'è motivo che lei continui a pensare diversamente, tantopiù che le è stato suggerito che il problema probabilmente è di natura respiratoria.
Cordialmente