Utente 338XXX
Salve a tutti i medici iscritti.
Devo propio dire che sul web vi e'' poco informazione riguardante gli intervetni di falloplastica.
Ecco che mi accingo a chiedere pareri da chi e'' nell''ambito della medicina andrologica.
Intanto per capirci vi dico che prima di questa discussione ho sentito via mail molti andrologi riguardanti la falloplastica, ed alcuni erano contrari mentre altri favorelovi o almeno meno guardighi.
Ho un pene che in circonferenza va da 7 cm a riposo e 9 cm circa in erezione.
Adesso detto che per me e per voi senza che possiate negarlo e microfallia, visto che a mio parere non e microfallia solo nei casi in cui il pene sia corto 10/11 cm ma anche se la circonferenza di 9cm e microfallia potete negarlo?

Ho 35 anni non ho una vita sessuale ed ormai ho deciso di rischiare a farmi operare da andrologi che dicono di usare derma porcino.
Visto che la mia precedente domanda e'' stata cancellata e non ne capisco il motivo, cerchero'' di essere meno scortese magari visto che forse qualcuno si e'' offeso.

Molti andrologi che sostengono questa tecnica ed alcuni sono iscritti propio qua dicono che il derma porcino e'' stato si ritirato, ma solo una qualita'' che era scadente, mentre altro derma porcino e ancora utilizzato e non da problemi di rigetto o quant''altro e vero?

Seconda cosaun medico in particolare di Roma dice che fa questo inrterveto da 20 anni e che nessuno si e'' mai lamentato, mentre alcuni di voi andrologi che sono contro la chirurgia del pene dicono che il materiale inserito si dovra'' rimuovere perche'' crea impotenza infezioni, e moltri altri disturbi.
Adesso io da ignorante in materia mi chiedo se e 20 anni che una persona rovina la gente perche'' non e'' stato fermato?
Io non riesco a credere che uno faccia migliaia di intervetni rovini migliaia di gente e d ancora sia a piede libero senza alcun problema.
Adesso io non posso rimanere con un pene che pare un filo di spago, da 9 cm se fortunato con questo intervetno di protesi pericavernose passerei a 12 scarsi, che sono il minimo di media mondiale e forse mi accontenterei ma qualcosa devo farla,
potreste consigliarmi cosa devo fare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

a mio parere prima di tutto è importante capire se la sua richiesta di aumentare le dimensioni del suom pene nasca solo da considerazioni psicologiche oppure sia legata a concrete condizioni fisiche.
Con un pene delle misure che lei descrive potrebbe avere rapporti piacevoli per lei e per tutte le partners che accettassero di avere rapporti sessuali con lei.
Se , poi, la sua decisione fosse immodificabile e lei si sentisse sostanzialmente "bloccato" dalla sua condizione dimensionale, allora l'ipotesi di modificare le dimensioni può essere ottenuta con i moderni materiali oggi disponibili si possono ottenere discreti risultati
Cari saluti....
[#2] dopo  
Dr. Alessandro G. Littara
20% attività
4% attualità
4% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2000
Concordo molto con quanto esposto dal collega Diego Pozza, e vorrei anche suggerirle di farsi spiegare bene tutti possibili svantaggi, e non soltanto i vantaggi, della metodica in questione. Compreso il fatto che il derma porcino ritirato dal mercato era di una delle ditte più importanti in ambito uro-andrologico e che evidentemente dei problemi ci sono stati (non è questo il posto per elencarle le referenze, ma se fa un giro in rete troverà facilmente materiale)
Essere fortemente motivati e' importante, ma non basta: bisogna anche essere consapevoli dei possibili vantaggi e delle possibili conseguenze, per poi prendere una decisione sulla base di informazioni certe
Cordialissimi saluti,
[#3] dopo  


dal 2014
Grazie peer le risposte, ma non sono molto esaurienti poiche' il dottor pozza dice che si possono avere discreti risultati, ma il dottor littara parla degli svantaggi.
Quali sono gli svantaggi?A questo punto visto che anche lei e' esperto in falloplastica dott. Littara potrebbe illustrarmi su questi?
Be io chiedo qua poiche' siete tutti bravi medici iscritti qua su questo forum ma tutti in discordia.
Ho notato che appena un medico sconsiglia la falloplastica scrivono a catena tutti coloro che non ne sono entusiasti e quelli che sono favorevoli taciono, mentre al contrario quando scrive per primo un medico che fa la falloplastica gli altri per imbarazzo non intervengono.
Bene se qualche medico ha qualcosa da dire io non posso che essergliene grato.
Ma non con parole di conforno .grazie sono grandicello e non ne ho bisogno, 9 cm in erezione sono piu' che pochi,microfallia, ho amici che sono dispostio a fare la falloplastica con 12 cm in erezione per dire.
Quindi con gentilezza sarei e saremmo tutti gli italiano contenti unpochino di capire a cosa si va incontro cosa si rischia cosa c'e' da aspetarsi, senza lasciare tutto in un alone di mistero.
saluti
[#4] dopo  
Dr. Alessandro G. Littara
20% attività
4% attualità
4% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2000
Prescindendo per un momento dalle motivazioni per cui si richiede un intervento, vorrei spiegarle che in chirurgia per qualunque procedura vi sono dei vantaggi e dei possibili svantaggi, o complicanze, o effetti collaterali. Questo può accadere perché la metodica non è idonea al caso in questione, oppure perché il chirurgo commette un errore, e può accadere anche quando tutte le condizioni vengono rispettate e il chirurgo esercita con "scienza e coscienza" perché abbiamo a che fare con la biologia, che mostra variazioni da individuo a individuo.
Quali siano gli eventuali svantaggi della metodica da lei segnalata è' compito del chirurgo a cui lei affida nel caso specifico il suo organo sessuale. Sta a lui, in base alla procedura scelta, indicarle tutti i possibili effetti avversi che potenzialmente potrebbero accadere, e in quale percentuale.
Se vuole la mia opinione, avendo utilizzato in passato il derma porcino e avendo dovuto effettuare chirurgia riparativa su soggetti operati in altre sedi, "a mio avviso e per la mia esperienza" sono arrivato alla conclusione che il rischio e' eccessivo per lo scopo che l'intervento si prefigge di ottenere.
Per essere ancora più chiaro, il rischio consiste in infezione, necrosi cutanea, dislocamento, ulcerazioni, perdita di lunghezza del pene, e altri minori. Purtroppo questi eventi avversi possono accadere anche quando il chirurgo esegue l'intervento a regola d'arte, e reintervenire per correggere non e' quasi mai agevole.
Se poi il chirurgo si sente sicuro di proporle questa metodica e lei una volta adeguatamente informato accetta ogni possibile esito della stessa evidentemente non esiste più il problema.
Il "problema" nasce quando capita una complicanza della quale non eravamo stati resi edotti, per questo suggerivo di farsi informare adeguatamente dal chirurgo che la opererà. E questo, ripeto, vale per ogni tipo di chirurgia.
[#5] dopo  


dal 2014
Capito lei e' l'unico che e sincero o almeno tira l'acqua bene al suo mulino.
Questo per dire che tanti si nascondono dietro bugie.Io dico che un medico non mi prospettassse i rischi, e mi dicesse ma che non ve ne sono e poi avrei dei rischi lui potrebbe dormire tranquillo?
Vedete ad austoni che gli hanno sparato?
hahahahahha cmq scherzi a parte quindi detto e affermato che quesi materiali sono dannosi e per conferma che pozza non ribatte con argomentazioni espicite sara' cosi' coe dice lei e basta.
Riguardo il grasso che a questo punto pare l'unica soluzione, lei visto che dice che ogni medico puo' parlare per il suo di lavoro, il grasso ne da di problemi di inestetisti impotenza, infezioni ecc..?????
[#6] dopo  
Dr. Alessandro G. Littara
20% attività
4% attualità
4% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2000
Si, anche il grasso può dare problemi, sopratutto se si ha poca esperienza della metodica.
Valuti bene, e di persona, con un andrologo di sua fiducia.
Saluti
[#7] dopo  


dal 2014
Ok ma non sia vago, io parlo con Littara l'esperianza di littara nel campo della falloplastica.
Il grasso da problemi con tutta la sua esperienza?
[#8] dopo  
Dr. Alessandro G. Littara
20% attività
4% attualità
4% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
Evidentemente se utilizzo una metodica lo faccio proprio perché statisticamente e' quella che mi da i risultati migliori salvaguardando al tempo stesso la sicurezza.
Occorre comunque sempre approfondire di persona.
[#9] dopo  


dal 2014
Come era d'aspettarsi il signor pozza a ritirato la mano per non confrontarsi.
Ok allora ci risentiamo privatamente dott. Littara
[#10] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...egregio Utente,le regole del forum non le consentono di reiterare questo atteggiamento provocatorio verso Professionisti che dedicano con entusiasmo e professionalita' tanto tempo prezioso.
[#11] dopo  


dal 2014
......Egregio professore entusiasmo o no spesso professionismo da parte di qualcuno io non ne vedo.
Dr. pierluigi il professisonismo e la serieta' stanno a questo punto in gente come lei che da parte sua sconsiglia sempre interventi del genere magari mettendo in guardia, professionismo lo vedo in Littara che parla schiettamente dicendo amico mio questa e loa situazione, ma se sono stato molto offensivo ed effettivamente lo sono stato nei confronti del prof.. Pozza e perche' non mette in guardia dei pericoli poiche' lui fa anche di questi interventi dannosi.
Adesso ci vuole coscienza da parte di un medico e non solo il lato del portafoglio.
Io dico questo e deve essere chiaro di gente rovinata ve ne' a migliaia, e i medici fanno firmare un consenso informativo per pararsi le spalle non mettendo in guardi i pazienti.
Non e il caso di Littara lui e trasparente, mentre mi posso fidare di una persona che e stata contraddetta da un'altro medico e non ha avuto il coraggio di confrontarsi?
Anche lei caro dottore avrebbe potuto dire mio caro collega Pozza siamo amici e si capisce, guarda che vi sono rischi, ma non lo ha detto ha solo diciamo rimproverato me ed e' ingiusto.
Perche' vi siete iscritti? Io penso per dare aiuto consigli delucidazioni, ed io a lei posso farle i complimenti come molti altri medici iscritti.
Ma se uno di voi non dice la verita' o tiene nascosti i rischi sarebbe bene che voi altri medici con tatto o quello che volete direste,....mio caro collega guarda che io so altre informazioni su questo argomento e vi confrontereste.
Purtroppo non succede ed il paziente che chiede aiuto resta cosi' con pareri discordanti e notizie incerte e poco esaurienti.
Se queste benedette protesi pericavernose ed quindi derma porcino e dannoso, perche' il dottor Pozza non lo dice?
Io potro essere anche un po' scortese signori miei ma questa e' la verita' ed e' questo che un po tutti vogliono sapere, la verita'.
Comunque ringrazio tutti coloro che volessero essere esaurienti su questo argomento anche in modo che tutti coloro che volessero richiedere sempre la stesa cosa abbiano un post esauriente.

Dico un'altra cosa vi sono congressi ogni anno dove vari esperti presentato le metodiche di falloplastica, protesi pericavernose, bialcamin, grasso, derma porcino derma liofilizzato, acido ialuronico, e basta signori miei .
Un paziente non sa di chi fidarsi non pubblicate niente voi medici su queste tecniche la S.I.A. se un intervento e dannoso perche non lo vieta?
Porgo i miei saluti a tutti
[#12] dopo  
 Staff Medicitalia.it
44% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
forse lei si aspetta dalla medicina delle risposte che non è possibile darle: anche chi ha un tumore vorrebbe sentirsi dire che esiste una terapia unica che è sempre quella in tutti i casi.
Invece c'è la chirurgia, la chemioterapia e la radioterapia, e varie combinazioni di esse, con tutti i possibili effetti collaterali e le incertezze del risultato.

Evidentemente anche nell'aumento delle dimensioni del pene non vi è una sola tecnica che offre garanzia di certezze assolute, e vari medici hanno maturato esperienza con differenti procedure messe in atto in casi selezionati con determinate caratteristiche.

Questo possiamo dire essere lo stato attuale delle cose. Può non piacerle, può non piacere nemmeno a noi o ai medici stessi, ma questo non le da diritto di ergersi a giudice morale di nessuno accusando o insultando chi comunque le ha dato un parere personale che non la vincola in nessun modo.

Procediamo quindi a rimuovere il suo account perché è evidente che questo strumento non può esserle utile, anzi potrebbe risultarle dannoso se vi ripone aspettative più alte di quelle che ripone nel suo medico di fiducia.

Grazie per l'attenzione e cordiali saluti,
staff@medicitalia.it