Utente 339XXX
Salve,ho 59 anni e dal 2007 sono in cura per un linfoma non hodgkin a piccole cell.b,
ho fatto cicli di chemio fludarabina + rituximab; un altro ciclo come il precedente + endoxan;poi per due anni una volta ogni tre mesi,una seduta solo con rituximab; l'ultimo nel 2013,ma solo due sedute,di rituximab + bendamustina e ho dovuto interrompere per un sopraggiunto herpes zoster. Le immunoglobuline IgG 462 (valori di riferimento mg/dl 800 - 1800) ; le IgM 32 (valori di riferimento mg/dl 50 -370).
Attualmente sto curando il dolore neuropatico post erpetico ancora dopo otto mesi da quando si è manifestato l'herpes zoster, con lyrica da 150mg per tre volte al giorno.
Cosa si puo' fare per aumentare queste immunoglobuline senza sottopormi a trasfusione di sangue?
La ringrazio per la eventuale risposta che mi darà.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
i valori relativi alle IgG e alle IgM non risultano particolarmente bassi; comunque l'importante è che siano sufficienti a garantire una buona funzione immunitaria per quanto riguarda il versante anticorpale.
Tenga conto che tale relativa carenza potrebbe essere almeno in parte correlata alle terapie citotossiche che ha dovuto sostenere, se non anche alla malattia stessa.
Se in futuro dovesse incorrere in un reale deficit dell'immunità umorale, il trattamento non prevederà la trasfusione di emocomponenti bensì l'infusione di immunoglobuline.
Saluti,