Utente 177XXX
Lo scorso anno,esattamente aprile 2013,feci una eco per la ricerca di un'ernia inguinale.
Durante tale eco,si evidenzio un linfonodo ingrossato.
Recentemente ho rifatto la eco per strani dolori,credendo dovuti al taglio dell'ernia,invece riscontro lo stesso linfondo,ingrossato rispetto anche alla eco precedente.Attualmente è 15 mm..
Attend visita prenotata per il 19 marzo(all'osp pascale di napoli,essendo li donatore),nel frattempo vogliate togliermi qualche dubbio o curiosità.
Dico sempre la stessa cosa ma è bene ripeterlo.SO BENISSIMO NON TRATTASI DI DIAGNOSI LA VOSTRA,pertanto chiedo da profano,soltanto chiarimenti o possibilità vista a vostra esperienza.
Il mio linfondo di 15 mm di quanto è oltre il normale??
Ammesso ci sia un'infezione che va avanti da 1 anno,come mai ora da fastidio,e addirittura è ancor più grande rispetto al momento in cui è stato accertato che gia era ingrossato?
Inoltre essendo donatore possibile che un'infezione tale non venga visulizzata dagli esami che ho eseguito ad ottobre e a gennaio???
ultima domanda e più imprtante....il mio linfonodo,"potrebbe"essere anche altro o sempl posso star tranquillo?il potrebbe esprime una condizione variabile,pertanto vogliate rispondermi.grzie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Alla luce di quanto già espresso anche nel precedente consulto richiesto credo che la cosa migliore a questo punto sia quella di attendere la visita ormai prossima del 19 marzo e successivamente pianificare un'asportazione. Le probabilità che si tratti di un linfonodo reattivo, e quindi innocuo, sono alte; ma qualche dubbio resta ugualmente e l'unico modo per dirimere alla radice qualsiasi perplessità è quello di analizzarlo al microscopio.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la risposta dr.spina;ma perche dagli esami(ves/proteina c reatt)non si evidenziano infezioni e gli esami sono perfetti?
quanto un linfonodo in un uomo di 28 anni e in perfetta salute deve essere grande?
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Non c'è una misura limite in senso assoluto, ne a 28 anni ne ad altre età. Un linfonodo, se reattivo, è tanto più grande quanto più "lavora", e a volte l'ipertrofia permane per periodi ben più lunghi dell'infezione primaria, il che potrebbe spiegare la negatività della VES e degli altri parametri.
Cordiali saluti