Utente 333XXX
Salve sono una ragazza di 24 anni trapiantata di rene da 7 anni. Ho avuto tre rigetti acuti di cui l' ultimo purtroppo abbastanza forte da farmi entrare in irc. Ho una creatinina di base di 1.8/1.9, ora il mio problema è che sabato scorso ho fatto le analisi del sangue ed è risultata una creatinina di 2,80 e una proteinuria a 390, ora siccome sono circa due settimane che cammino molto e che mangio in maniera diversa,cioè con molte più proteine rispetto a prima,mi chiedevo se potesse essere possibile che sia questa la causa dell'innalzamento delle suddette analisi, o se diversamente potrebbe essere una riacutizzazione del rigetto con la comparsa nuovamente degli anticorpi che attaccano il rene trapiantato, e se fosse il caso di preoccuparmi. Il centro trapianti dove sono seguita mi ha detto di andare su a ripetere le analisi martedì 22 aprile,cioè fra circa 10 giorni e mi chiedevo se non fosse troppo in la con il tempo. Inoltre le analisi sono state fatte sabato scorso e nel frattempo ho continuato con le lunghe camminate e con le proteine, mi chiedevo se fosse possibile che si siano ulteriolmente alzate queste analisi. Per concludere è da questa mattina che ho un forte mal di reni, e non so se sia correlata la cosa o se sia per il movimento, come capirete sto un pò in ansia,quindi attendo vostra urgente risposta cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
0% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Buongiorno,
il rialzo della creatininemia che lei riferisce è significativo, e può dipendere da numerosi fattori: blanda disidratazione, sovradosaggio di immunosoppressori, problemi urologici, complicanze immunologiche. A volte, un valore falsamente elevato può dipendere da un incremento del metabolismo muscolare, come dopo uno sforzo fisico importante. L'alimentazione influenza poco la creatininemia, mentre da essa dipende più strettamente l'azotemia. E' solo da escludere che lei stia assumendo integratori contenenti creatina.
A questo punto ritengo indispensabile controllare non solo il valore di creatininemia, ma la clearance della creatina (necessaria la raccolta delle urine delle 24 ore).
La proteinuria che lei riporta è in mg/24 ore o mg/dl?
Ritengo che un ricontrollo a breve termine sia indispensabile.
Il "mal di reni" si riferisce al dolore in sede di reni nativi (cioè ai lombi) oppure del rene trapiantato? Qual è la malattia renale che ha condotto alla necessità del trapianto?
Saluti
[#2] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio intanto per la risposta celere,per quanto riguarda la proteinuria è riportata in mg/24h, per quanto riguarda il dolore mi riferisco alla naturale posizione dei reni,pur non avendoli più nessuno dei due, uno si è necrotizzato l'altro è stato embolizzato. La mia mia patologia di base era un neuroblastoma addominale al 4 stadio speciale,in seguito alla chemio, sono stata operata ad un anno e hanno asportato la massa rimanente del neuroblastoma, non NEFROBLASTOMA... Era posizionato tra la colonna vertebrale e il rene sinistro, in seguito a questo intervento sembra essere intervenuta una mioglobinuria che ha necrotizzato totalmente il rene di sx e il dx per buona parte, così sono entrata in ira,poi in seguito irc, e dialisi. L' azotemia era 113 mg/dl ,ma solitamente nel mio centro trapianti usano fare l'azoto ureico quindi dovrei avere intorno ai 50 di azoto che non è altissimo credo. Sono anche anemica,ma quello da sempre,per il resto il dosaggio degli immunosoppressori è sempre quello,bere,bevo parecchio circa 3 lt 3,5 lt al die,però le urine non le controllo la quantità,la mattina ho gli occhi un pò gonfi,ma apparte questo nulla.ma lei crede che debba farle prima del 22 le analisi considerando quanto su detto nel precedente messaggio oppure posso aspettare tranquillamente questi 10 gg, anche perchè in questi 7 anni ci sono andata vicina più di una volta ad un rigetto definitivo,se mi capisce, e sinceramente non vorrei rischiare di arrivare troppo tardi.quindi l'attività fisica mi sembra di capire che possa incidere con la creatinina ma non con la proteinuria e il cibo abbastanza proteico? Grazie e mi scusi per il messaggio chilometrico,spero di essere stata chiara, cordiali saluti attendo risposta.
[#3] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
0% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Il valore di proteinuria non è particolarmente allarmante, anche se va correlato ai precedenti. Esso può in effetti dipendere anche dall'attività fisica, tanto che si sconsiglia di misurarla subito dopo uno strenuo esercizio fisico.
Se la situazione è tale da generare un pur comprensibile ansia, ricontatti il suo centro di riferimento e concordi con loro una nuova valutazione con una visita e gli esami.
Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio dottore è stato gentilissimo alla prossima,cordiali saluti.