Utente 204XXX
Salve,
ho un dente devitalizzato, ma purtroppo in vacanza si è spezzato in due, la parte rotta è rimasta attaccata alla gengiva e si muoveva quando mangiavo o parlavo... quindi ho deciso di andare dal dentista per passare tranquilla la mia vacanza!!
Il problema è che arrivati dal dentista lui mi ha ricostruito il dente interamente senza guanti, ha fatto tutte le procedure senza guanti... Gli strumenti li prendeva da un "fornetto" da cui usciva una specie di fumo/vapore, sembrava qualcosa che sterilizzava...
A distanza di circa 20 giorni il dente che mi ha ricostruito ha di nuovo la gengiva gonfia e mi dà fastidio... In questi giorni prenderò appuntamento con il mio solito dentista. Ma mi tormenta l'idea di potermi essere presa qualcosa di infettivo visto che il dentista era senza guanti... c'è qualche rischio?? Posso fare qualche esame?
Specifico che ero all'estero.
Grazie in anticipo per la risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
l'unica cosa che 'conforta' della sua spiacevole avventura è che si tratti di un dentista non italiano:
spero che almeno si sia lavato le mani,e sottolineo anche che Lei avrebbe comunque potuto rifiutarsi di iniziare le cure in tali condizioni.

Le patologie più importanti vengono trasmesse tramite il sangue, e quindi e soprattutto con strumenti contaminati e non sterilizzati.

Difficile fare ipotesi, può però sottoporsi a test ematologici per HCV, HBV,HIV per togliersi ogni dubbio.

Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Lo studio era pulito e anche gli strumenti sembravano appena sterilizzati... il dentista si e' lavato lr mani prima, dopo e durante la ricostruzione... non so davvero cosa pensare...conosco questa persna e mi sembra a posto... nella vita e' molto preciso e penso che lo sia anche nel suo lavoro...rimane il fatto che non avesse i guanti..
[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Non ho idea di cosa possa essere il "fornetto" che emetteva fumo e vapore.
Questo mi sembra il problema (per lei).
I guanti invece sono un problema per il dentista: minimo concluderà la sua carriera con l'epatite o l'HIV.
Cavoli suoi.

Purtroppo sono cose che possono succedere quando si va in vacanza nel terzo mondo.
[#4] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Non ero in vacanza nel terzo mondo.
non so come si chiama il fornetto che emette vapore in termini medici... l'ho visto anche qui dalla mia denstista... ci metteva gli strumenti dentro lei e poi quando apriva esce vapore... e stessa cosa il dentista estero.
...Il problema che ero all'estero credo sia un fatto tralasciabile... Pensiamo solo che li magari ci sono dentisti che non usano guanti, qui in Italia ci sono dentisti che non hanno neanche la laurea!!!!
Non è da me rispondere cosi, ma giudicare il paese dove sono andata senza neanche sapere dov'ero mi sembra esagerato.
La prossima volta farò queste domande ai medici che trovo qui senza piu usare questo sito che a quanto pare giudica senza sapere.
[#5] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"ci metteva gli strumenti dentro lei e poi quando apriva esce vapore... "

Non riesco a capire...
Dalla descrizione sembrerebbe una autoclave, ma non è un "fornetto": è grossa circa 60-70 centimetri per lato.
Normalmente si trova nella sala disinfezione e sterlilizzazione, dove vengono lavati e assemblati gli strumenti e non negli studi operativi, insieme all'imbustatrice e ai piani di lavoro.

Riguardo al terzo mondo è perchè non mi è minimamente passato per la testa che un dentista europeo potesse lavorare in bocca senza guanti (eccetto quando è stata montata la diga di gomma).

Se questo le sembra una cosa "da primo mondo", le dico che non è così.
Il giudizio non può essere che chiaro e inequivocabile.

Lei ha fatto delle domande e chiesto delle informazioni.
Se non le sono piaciute le risposte, posso sopravvivere lo stesso, me ne farò una ragione, come accetterò senza problemi che lei consulti la prossima volta solo siti dove i professionisti le daranno solo le risposte a lei gradite.

Ha tutte le informazioni utili, e considero assolto il mio compito.

In boca al lupo.