Utente 391XXX
Salve a tutti e grazie in anticipo per l'attenzione.

Soffro da mesi di dolori alla cervicale ed al braccio destri, a seguito di uso ripetuto della mano per scrivere a mano (sono stato già operato per sindrome di de Quervain) e soprattutto al computer (anche per postura errata). Come sintomi ho perdita di forza al braccio, dolore costante alla cervicale destra e al braccio (sopra il gomito), formicolio.

Il fisiatra rilevò "cervicobrachialgia dx con disestesie sul territorio di C6 con parestesie anche su C7" e "diagnosi: rachialgie con radicolopatia". I raggi evidenziano "ridotta lordosi cervicale".
Il fisiatra mi prescrisse una cura di ibuprofene (che servì parzialmente, ma poi il dolore ritornò come prima) ed un ciclo di fisioterapia, che non ebbe purtroppo effetti.

Quello che mi chiedo è: a che specialista rivolgermi? Ho letto che c'è chi si rivolge ad ortopedici e/o neurologi, chiedo un consulto per avere informazioni in più.

Vi ringrazio molto, arrivederci.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Le patologie del rachide (colonna vertebrale) sono oggetto di interesse sia dell'ortopedico che del neurochirurgo.
Mi spiego meglio. Laddove la patologia è di natura degenerativa della componente ossea ecco che è di interesse dell'ortopedico. Oggi sta assumendo una certa importanza anche il Chirurgo Vertebrale considerato che l'ortopedia si sta differenziando nelle varie superspecializzazioni.
Laddove la patologia è a partire dalle radici spinali (cioè dai nervi) ecco che è di interesse del neurochirurgo.
In linea di masssima ci si rivolge all'ortopedico poi questi, se del caso, lo rimanda dal neurochirurgo.
AUguri
[#2] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio molto per la risposta veloce e chiara!