Utente 855XXX
Buongiorno dottori.
Sono un ragazzo di 25 anni, e direi un po' preoccupato.
Da qualche mese ho qualche disturbo, di lieve entità, ma dopo ricerche in internet ha cominciato a preoccuparmi.
I sintomi che ho sono: qualche lieve fastidio, di rado, durante l'eiaculazione; se per un paio di giorni non ho eiaculazioni, nello sperma ci sono piccoli parti più dense lievemente più scure; dopo attività sessuale intensa indolenzimento alla base del pene; in alcuni periodi dolori in zona pubica.
La saltuarietà e la lieve entità non mi hanno mai preoccupato più di tanto, ma ora ho paura che la cosa, visto che si protrae da qualche mese, non sia così banale.
Oltretutto data la mia professione, passo molte settimane fuori casa, e soprattutto all'estero, dove le condizioni igieniche non sono sempre le migliori.
Proprio per questo continuo viaggiare non ho ancora avuto modo di approfondire la cosa con un medico ne di fare analisi.
La mia preoccupazione è quella che si possa trattare di una infezione alla prostata.
Quale potrebbe essere una soluzione che mi possa evitare numerose visite e analisi? Se si dovesse trattare di una prostatite una cura antibiotica non è sufficiente?
Vi ringrazio per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore 8557,

credo che lei si dovrebbe far visitare dal suo medico o da uno specialisa che possa consigliarle come valutare i sintomi e come, eventualmente, trattare il caso se emergesse una patologia significativa
cari saluti