Utente 333XXX
Salve,
sono una ragazza di 21 anni.
Da neonata ho subito una operazione per stenosi ipertrofica del piloro e subito dopo l'operazione i medici hanno comunicato ai miei genitori che durante la rimozione del catetere mi avevano causato una occlusione della vena iliaca comune ed esterna. Mi hanno dunque diagnosticato una sindrome post trombotica della femorale comune destra. Da piccola ho girato diversi ospedali per trovare una soluzione a questo mio problema, ma i medici non mi hanno mai sottoposta ad alcuna terapia e hanno detto ai miei genitori che avrei dovuto aspettare la maggiore età per l'intervento. Io mi sono sempre disinteressata di questo mio problema e ho vissuto la mia vita facendo finta di non avere alcun problema e non badando a quei piccoli consigli che mi erano stati dati (come non tenere le gambe incrociate o in posizioni diverse etc...). ma ora noto che soprattutto la gamba destra mi si "addormenta" spesso, cioè quando sto ferma per troppo tempo e poi mi muovo magari anche in modo brusco sento un forte formicolio che quando è molto forte non mi permette di poggiare il piede per terra. Questa sensazione in quest'ultimo periodo la sto avvertendo in un modo più frequente rispetto agli anni precedenti.
Io vorrei avere (se è possibile) dei chiarimenti riguardo questo mio problema e vorrei avere dei consigli sulle possibili terapie o interventi chirurgici a cui nel caso dovrei sottopormi.
Ringrazio di cuore per l'attenzione.
Cordiali saluti..

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

le ricordo i limiti relativi all'uso di questo mezzo.

purtroppo non riporta, nella sua storia, se ultimamente ha eseguito controlli diagnostici o medici clinici per questo suo problema.

questi controlli potrebbero essere importanti per poter correttamente interpretare la attuale sintomatologia che potrebbe essere attribuita anche ad altri problemi.

il consiglio sarebbe quello di riprendere le fila del discorso con i medici che l'hanno seguita precedentemente, semmai anche il medico curante di famiglia.

cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per aver risposto.. Io non faccio un controllo dal 2008 e non mi segue nessun medico, ecco perché non sono menzionate nel mio racconto le informazioni da lei richieste.
la ringrazio ancora per avermi dedicato del tempo
cordiali saluti