Utente 269XXX
Buonasera, mia mamma (73 annii) ha subito esattamente un anno fa una lobectomia polmonare per un adenocarcinoma e successivamente ha fatto un ciclo completo di chemioterapia.
2 mesi fa dai soliti controlli e' stata riscontrata una metastasi cerebrale di piccole dimensioni che e' stata asportata con trattamento Gamma Knife, adesso sempre da una tac di controllo sono risultate metastasi in due linfonodi polmonari. Mi ero illusa che potesse avere possibilità di guarigione completa visto che era stato possibile effettuare l'intervento per l'asportazione del tumore polmonare, mentre ad oggi sto perdendo ogni speranza nonostante per adesso mia mamma stia bene. Con un quadro del genere, e' possibile un intervento ai linfonodi? La radioterapia potrebbe bastare per trattare questi due linfonodi? Sarebbe comunque bene fare altra chemioterapia visto che nel giro di pochi mesi c' e' stata una metastasi cerebrale e adesso due metastasi ai linfonodi? E soprattutto...quali aspettative di vita avrà?
Grazie mille, ci terrei tantissimo a conoscere i vostri pareri
[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
sicuramente una terapia sistemica può fare di più che non un trattamento loco regionale mirato a due torrette di sommergibili in atto emerse ma che sono il segnale che potrebbero esservene altri pronti all'emersione (scusi il paragone poco edificante, ma spero di aver reso l'idea senza usare paroloni medici)