Utente 221XXX
Circa due mesi fa sono scivolata e ho battuto la costola sotto il seno sinistro contro la parte alta dello schienale della sedia (il pomello della stessa) riportando una contusione leggera anche al seno sx. Ho applicato una pomata "HARPAGOPHYNTUM-SALBE DHU" per diversi giorni sulla costola, e "CALENDUMED POMATA DHU" sul seno. Dopo una settimana il dolore forte iniziale era scomparso. Il medico mi ha detto che la costola non era né rotta ne incrinata però la cartilagine sottostante poteva aver avuto un'incrinatura, che ci voleva del tempo per dar modo a questa di "sistemarsi". La lastra non era necessaria. Eventualmente per il dolore che mi poteva venire di prendere la Tachipirina, che avrebbe funzionato da anti infiammatorio.
Da circa una settimana il seno dx al mattino lo sento dolorante, a volte accanto al capezzolo: ho fatto una visita dal chirurgo e fatto un'ecogafia da cui non risulta danno alcuno. Per il dolore mi ha prescritto Taradol gocce e Lansoprazolo per 15 gg . Leggendo il bugiardino di entrambi i medicinali mi sono un po' allarmata e la mia domanda è : la tachipirina è troppo "leggera" / troppo generica per il mio problema? Ci sono altri farmaci che il mio medico potrebbe prescrivermi?
Da una lastra si può vedere se c'è infiammazione?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, la radiografia non evidenzia alcuna infiammazione, se vuole può utilizzare la tachipirina, ma l'effetto antidolorifico potrebbe essere meno efficace.
Ci sono altri antidolorifici in commercio, ma deve essere sempre il suo curante a prescriverli.
Saluti