Utente 175XXX
Salve,

a seguito di una ecografia di controllo è emerso quanto segue: rene di sinistra nei limiti volumetrici della norma con irregolarità del seno pielico, ipertrofia del setto mesorenale, con seno pielico che in alcuni tratti si presenta aumentato di volume, determinando una riduzione dello spessore della corticomidollare.
Da segnalare che non ho sintomi, se non prurito generalizzato e da un po gonfiore alle mani. Non ho ancora fatto altri esami.
Dalla eco di 2 anni fa, eseguita da altro medico, non è risultato nulla.
grazie. attendo
[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore,
l'ecografia è un'indagine il cui risultato dipende quasi esclusivamente dal giudizio dell'operatore che la esegue, in particolare nella interpretazione e descrizione di alterazioni non molto evidenti. Non devono pertanto stupire più di tanto variazioni anche di un certo rilievo tra un'indagine e l'altra. D'ogni modo, nel suo caso l'esecuzione di una TAC potrà chiarire definitivamente una situazione molto probabilmente legata ad una piccola malformazione congenita.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 175XXX

Iscritto dal 2010
Salve Dr. Piana,

approfondirò con eventualmente una TAC, mi consultero col medico a breve. Qualora si trattasse di una malformazione congenita, posso stare sereno? Può evolvere o rimane tale come forse lo è sempre stato?.
Grazie!
[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signore,
le alterazioni renali "pericolose" si presentano generalmente in modo assai diverso. In alternativa alla TAC, potrebbe più semplicemente ripetere l'ecografia con un altro operatore, che ci raccomandiamo sia un ecografista a pieno titolo, pertanto specialista in radiologia.

Saluti