Utente 349XXX
Salve dottori
Sono un ragazzo di 22 anni e premetto di essere ansioso e di essere in terapia con ansiolitici ma avverto sempre un senso di fastidio dolore al petto e spossatezza ho il terrore dell infarto! ho chiamato il 118 la prima volta durante un attacco di panico e mi hanno liquidato cn un "è ansia!" La seconda volta al ps mi hanno fatto ecg tutto ok "è ansia arrivederci" ora io chiedo puo l ansia dare questo fastidio tipo dolore di cuore? E poi ,cosa piu importante,volevo chiedere l ecg è un esame valido e posso stare tranquillo? Grazie in anticipo!
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei può stare tranquillo. Ma dubito che le mie parole possano tranquillizzarla.
Informi il suo psichiatra del fatto che la terapia attuale non la copre perfettamente
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la risposta dottore,
Ma io volevo fare altri esami perchè ho anche la pressione alta ecc.. peró la psichiatra pure mi ha detto che i dolori al petto, al braccio sx, la stanchezza dopo sforzo anche minimo e anche la stessa pressione alta sono dovuti all'ansia.. diciamo io volevo solo sapere se l elettrocardiogramma mi puo gia tranquillizzare o conviene che faccia anche l eco o altro??
Grazie dottore!
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se l ECG che lei ha eseguito in PS è risultato normale non vedo motivo,di,preoccupazione.
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Salve dottore,
Scusi se la disturbo ulteriormente ma adesso i farmaci per l ansia mi hanno debellato quasi tutti i sintomi persistono solo fastidio al petto lato sinistro e al braccio e dispnea! Sono andato dal dottore volevo farmi prescrivere esami mirati una visita cardiologica completa per stare calmo lui mi ha misurato la pressione battito regolre mi ha detto nn c è bisogno curi l ansia! A me sembra che mi diano tutti poco peso! Lei dice che quei dolori possono essere gli unici superstiti dell ansia (nonostante gli altri sintomi come nausea e vertigini gli ho eliminati)?? E che quindi ,anche a fronte dell ecg fatto un mese fa, posso stare tranquillo?? Grazie!
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Salve dottore,
Ieri sono stato male (niente di nuovo, sintomi ansiosi) e io da buon ipocondriaco sento sempre il polso e ieri ho avvertito una serie di battiti "anomali" praticamente invece del solito "colpo" del battito avvertivo come un gonfiarsi prolungato e poi il "colpo" in ritardo. Io documentandomi sono incappato nel qt lungo e casualmente da 5 giorni assumo sertralina che allunga il qt.
Ora escludendo che io ne soffra da prima puo la sertralina portare a questa sindrome in soli 5 giorni? Seconda domanda:si riesce a sentirla dal polso o forse erano solo extrasistoli? anche se io solitamente le avverto le extrasistoli (battito mancato e poi piu forte il successivo).
Sono molto preoccupato! Avevo appena iniziato a migliorare e ora questa paura, me la tolga lei dottore!
Grazie!
Saluti!
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ascolti bene.
1- la sindrome del QT lungo è una sindrome congenita, cioè ci si nasce
2- alcuni farmaci possono allungare il QT come antidepressivi ed anche alcuni antibiotici
ma la diagnosi eventualemnte viene fatta dall ECG e non certo clinicamente, visitando il paziente
3- se lei riuscisse a diagnosticare un QT lungo dalla palpazione del polso le darebbero un premio Nobel per la medicina.

Le consiglio vivamente di non andare su internet a cercare diagnosi strampalate.
Con questo la saluto
[#7] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Gentilissimo come sempre,
Ma io infatti non ho mai pensato di soffrire della sindrome, quello che chiedo, e poi non la disturbo piú, è: puó la sertralina portare a un prolungamento significativo del qt tale da espormi a pericoli? Oppure porta a un aumento irrisorio E viene riportato "per dovere di cronaca" nel bugiardino?
Certo della sua gentile risposta la saluto cordialmente.
[#8] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La sertralina può comeolti altri farmaci prolungare il QT. L unico modo per sincerarsene è eseguire un ECG dopo un paio di settimane di terapia
Tenga conto dei milioni dompè esime trattati con tali sostanze e del relativo basso tasso di incidenza di morte improvvisa
Arrivederci
[#9] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la risposta dottore,
Ma mi perdoni "dompè esime" cosa vuol dire?
[#10] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Volevo dire di pazienti ...errore del correttore automatico. Mi scusi
Arrivederci
[#11] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Ah ok!
Grazie mille dottore faró l ecg di controllo dopo le 2 sett di terapia.
Cordiali saluti
[#12] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Salve dottore,
Ho fatto ecg di controllo dopo 20 giorni di terapia
Le riporto i risultati (le conclusioni scritte dalla dott.sa sono illeggibili)
Fc 66/min
Intervalli:
RR 911ms
Qrs 106 ms
Qt 354 ms
qtc 373 ms
Asse el.:
Qrs 37°
T 51°
S (V1) -1.35 mv
R (v5) 1.92 mv
Sokol. 3,27 mv
I valori P e PQ riportano un "-" senza valore.
La dtt.sa mi ha detto che è tutto perfetto e volevo chiedere a lei, oltre alla conferma, a cosa si riferiscono i valori p e pq
Grazie mille!
Cordiali saluti
[#13] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La P è la durata della depolarizzazione atriale ed il PQ e il tempo di attivaZione atrio ventricolare.
La saluto
[#14] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dottore
Ma quindi l ecg va bene?? Il qrs non è un po' alto? È normale che p e pq non abbiano valore?
Grazie ancora
[#15] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei mi pare eccessivamente preoccupato e senza motivo.
Le letture automatiche dell ECG sono da evitare perché non affidabili.
Ciò che è affidabile è l occhio del cardiologo che legge il tracciato
Arrivederci
[#16] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dottore,
Scusi ho letto solo ora.
Lei ha ragione ma io continuo ad avvertire dolori al petto che si irradiano anche al braccio,fitte al petto.
Ho fatto 3 ecg in 1 mese e mezzo tutti perfetti non ho parenti che soffrono di cuore o che hanno sofferto (solo mia madre ipertesa) sono alto 1.97 per 110 kg un po' sovrappeso ma non credo di tanti kg da risultare preoccupante, non faccio attivita sportive ma insomma non faccio una vita sedentaria una volta a settimana faccio anche una partitella a calcetto e macino kilometri a piedi non essendo automunito, colesterolo nella norma l unica cosa negativa è che fumo. dice che è solo ansia? Eppure la terapia va bene sto molto meglio su tutto il resto tranne per i dolori al petto non do che pensare. Dice che posso stare tranquillo o mi converrebbe fare un eco o altro?
Grazie mille ancora,
Saluti!
[#17] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Beh se fuma a 23 anni significa che non è realmente preoccupato per il suo cuore.
Arrivederci
[#18] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Sto cercando di diminuire e smettere infatti
[#19] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Mi scusi dottore,
Non ha risposto alla mia domanda solo perchè fumo?
[#20] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Io le ho risposto otto volte.
Lei è troppo intelligente per non capire che fumare a 23 anni le da la certezza di avere problemi polmonari permanenti , di aumentare enormemente di avere un cancro della bocca, esofago, stomaco o intestino, oppure bronchiale o polmonare, ed aumenta notevolmente il rischio di ictus cerebrale, di infarto e di morte improvvisa.
Dal momento che lei si dice preoccupato della sua salute trovo singolare che lei continui a fumare.
Si tenta di dimagrire, e non è facile, ma di fumare, se uno fosse realmente preoccupato, si smette ora, non domani.
Come fanno tutti coloro che entrano in terapia intensiva per un ictus od un infarto.
Smetta stasera, dia retta.
Arrivederci
[#21] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dottore,
Lei ha ragione comunque non tocco una sigaretta da ieri e riusciró a smettere, per il resto alla luce degli esami fatti posso star tranquillo e pensare che i miei disturbi siano solo di natura ansiosa?
Grazie mille ancora,
Cordialitá
[#22] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Secondo me si, ma non deve promettere a me di smetter di fumare, ma a se stesso, perché la salute è la sua.
Arrivederci
[#23] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dottore,
Oggi è tutta la sera che ho oppressione allo sterno e dispnea faccio un piano di scale fiatone e tachicardia ma è possibile? Mi tormenta solo quello la terapia mi ha tolto tutti gli altri sintomi non posso tornare in ps e pagare il ticket inutilmente quante probabilitá ci sono che io abbia un infarto a 23 anni?
Mi scusi
Cordialità
[#24] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
LA dispnea e la tachicardia sono legate al suo sovrappeso ed alla pregressa abitudine al fumo. Quando lei perdera' 10-20 kg vedra' che tutto si risolvera'.
Si tranquillizzi
[#25] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dottore,
Ma io cosa posso fare per stare tranquillo? Io avverto questo dolore retrosternale in quali casi mi dovrei allarmare e in quali no? Non so se mi spiego al meglio ma da una parte penso non è niente e dall altra e se lo fosse e me ne sto con le mani in mano?
Mi scusi ancora per il disturbo.
Grazie
[#26] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile utente, questo e' il 25esimo post cjhe ci scambiamo
Lei ha notevoli problemi ansiosi che la disturbano e penso che potrebbe consultare il suo Medico per una idonea terapia ansiolitica, proprio per stare piu tranquiillo.
La saluto
[#27] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dottore,
Io lo so che soffro d'ansia e la sto curando con uno psichiatra e tutti i miei sintomi sono regrediti: vertigini nausea cefalee... l' unica mia paranoia che permane è quella cardiaca e l' infarto in particolare per questo comincio a pensare non dipenda dall' ansia e per questo chiedevo a lei se posso fare degli ulteriori esami specifici ( l ecg non mi tranquillizza) oppure se ci sono dei sintomi particolari che si differenziano da quelli ansiosi di modo che io mi metta l anima in pace!
Grazie dottore
Cordialità
[#28] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Si metta l animo in pace
Lei non è cardiopatico
Ma se non se ne convince è inutile che me lo chieda mille volte
Arrivederci
[#29] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Ma lei dice questo in base ai miei ecg?