Utente 602XXX
Gentilissimi dottori,
sono molto spaventata perché da circa 2 anni e mezzo le mie transaminasi sono alte.
Oggi ho ritirato le ultime analisi e i valori sono:
GOT - 72
GPT - 137

In passato l'ecografia ha messo in evidenza la presenza di steatosi epatica (sono in sovrappeso per un grave disturbo alimentare, che sto curando) e fango biliare con piccole formazioni litiche nella cistifellea.

Le cure fatte hanno momentaneamente abbassato i valori delle transaminasi, ma tornano sempre alte. Il mio medico non si dice preoccupato - anche perché sia mio padre che mio fratello hanno avuto valori di transaminasi simili - ma io lo sono. Aggiungo che anche mia madre mi ha detto di aver sofferto di "dolori al fegato" e di ingrossamenti allo stesso, in periodi di particolare stress fin da quando era ragazzina.
Io ormai ho abolito grassi di tutti i tipi dalla mia dieta, faccio movimento e sono astemia da sempre. Che cosa posso fare?

Dovrei fare i markers dell'epatite, come ho letto su internet? Perché il mio medico non me li ha mai prescritti? Come posso risolvere il problema?

Un'ultima domanda: questo problema potrebbe compromettere la mia fertilità? Io e mio marito stiamo cercando un figlio.

Grazie di cuore in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,

sicuramente la steatosi epatica può incidere, però io farei anche i markers virali. No sò se lei beva alcolici, ma, se così fosse, questo incide sui valori delle transaminasi. Un volta che tutto risulti negativo sicuramente può avere una sua importanza il fattore familiare. E' fondamentale la dieta che lei sicuramente starà facendo. Se ha fatto l'ecografia da molto tempo la ripeta per una valutazione ad oggi
[#2] dopo  
Utente 602XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo dottore,
grazie per la sua risposta. Come scrivevo, da sempre sono completamente astemia.

Posso chiederle quali rischi si corrono con valori di transaminasi come i miei?

La ringrazio in anticipo.
[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il problema è il buon funzionamento del fegato poichè questi enzimi alti a lungo andare possono danneggiarlo; ecco perchè è importante che la segua un epatologo dietologo
[#4] dopo  
Utente 602XXX

Iscritto dal 2008
Dr Baraldi, la ringrazio per la sua sollecita risposta. Confesso che sono molto spaventata. Mi metterò subito alla ricerca di un buon epatologo, sperando di individuarne uno nella mia zona.
Grazie della sua vicinanza in questo momento difficile.
[#5] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Signora, vedrà che si risolverà tutto , abbia fiducia