Utente 120XXX

Salve,
sono un ragazzo di 28 anni e a dicembre mi è stata fatta diagnosi di scabbia dopo essermi recato dal dermatologo per un prurito incessante e delle papule sul corpo, soprattutto nell'avambraccio, inguine e zona genitale. Ho fatto le cure prescritte, ossia Scabianil, una applicazione ogni 7 giorni per due volte in totale...dopo di che il prurito era nettamente diminuito, ma non sparito, le papule completamente sparite, ma avvertivo ancora prurito e ho continuato a fare cure con scabianil, alternandolo con antiscabbia candioli CM, per molto tempo, l'ultima applicazione l'ho fatta nei primi di giugno...ora avverto ancora un po' di prurito durante il giorno ma senza la comparsa di nessuna altra manifestazione cutanea, mi chiedevo se il prurito potesse essere causato da un eccessivo utilizzo di prodotti antiparassitari?
(aggiungo che in famiglia nessuno presenta prurito o reazioni cutanee di nessun tipo)
Grazie in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
è assai probabile. Infatti la cura antiscabbica va fatta correttamente all'inizio e poi basta , per evitare la eczematizzazione e dermatiti iatrogene.Anzi molti colleghi , dopo una accurata terapia antiscabbica, che può durare a seconda dei prodotti anche 3 giorni consecutivi e basta , prescrivono poi topici cortisonici per tale motivo.
in ogni caso deve farsi rivedere dal dermatologo
Cordialita