Utente 315XXX
Gentili Dottori,
Apro questo post per portare alla vostra valutazione il riscontro di N.3 Polipi nel colon riscontrati a mio padre (66anni) questa mattina tramite colonscopia.

Premetto che suo padre (mio nonno) all'età di 70 anni fu colpito da tumore al retto, ora mio padre da qualche mese avvertiva una mancanza di stimolo defecatorio alternata poi a qualche episodio diarroico e null'altro, non presenza di sangue o alterazione di colore. 2 anni fa sangue occulto negativo, 4 mesi analisi del sangue (emocromo, transaminasi, cratinina ecc, tutto ok).
Ha deciso di sua spontanea iniziativa, di effettuare una colonscopia vista la sua familiarità e direi che mai decisione fu più azzeccata a giudicare dal referto che qui riporto:
"L'INDAGINE VIENE CONDOTTA FINO AL FONDO CIECALE ED EVIDENZIA LA PRESENZA DI 3 FORMAZIONI POLIPOIDI, DI CUI LA PRIMA NELL'ASCENDENTE MEDIO, SESSILE (6 -7 MM) A LUNGA BASE D'IMPIANTO CON SUPERFICIE NORMALE (4 BX - FLAC 1), LA SECONDA (3MM) NEL DISCENDENTE PROSSIMALE, QUASI COMPLETAMENTE ASPORATA CON PINZA BIOPTICA (2BX -FLAC2) E LA TERZA, PEDUNCOLATA (3-4 MM), NEL SIGMA DISTALE (3 BX- FLAC 3). NON ALTRE LESIONI MACROSCOPICHE SIGNIFICATIVE DELLA MUCOSA ESPLORATA. SI SEGNALA, PERALTRO, LA CONGESTIONE DEL PLESSO EMORROIDARIO INTERNO.
Ora, i gastroenterolgi che hanno effettuato tale biopsia mi hanno detto che la cosa è stata presa in tempo e bene ha fatto mio padre a richiedere di sua spontanea iniziativa tale esame. Mi hanno anche detto di attendere un mese l'esito dell'esame istologico e successivamente prendere contatti con un chirurgo per procedere all'asportazione di questi polipi, probabilmente in endoscopia stessa. Secondo voi, dalla vostra esperienza, questa è una diagnosi che deve destare motivi particolari di allarme? L'esito dell'esame istologico è davvero così fondamentale o già da questo referto si capisce se la cosa può essere grave o meno?
Vi ringrazio in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, l'esame istologico è fondamentale, ma comunque se i polipi residui non dovessero essere asportati endoscopicamente, si dovrà comunque prendere in considerazione l'evenienza di un intervento chirurgico per la rimozione degli stessi.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio infinitamente per la risposta gentile dott. Sforza,
non mi spiego come mai i gastroenterologi non abbiano rimosso loro stessi i polipi questa mattina, mi hanno detto che tali manovre le deve fare il chirurgo, secondo loro mediante una nuova colonscopia.... questo fatto mi ha lasciato alquanto perplesso.....
[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, probabilmente l'endoscopista che le ha effettuato l'esame avrà ritenuto, in base alla sua esperienza, molto rischiosa l'asportazione per cui ha demandato l'atto terapeutico al collega chirurgo, il quale probabilmente se non dovesse riuscire nell'intento potrà decidere eventualmente anche per la soluzione chirurgica senza ulteriori consulenze.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2013
la ringrazio infinitamente per le puntuali delucidazioni. Un'ultima cosa vorrei chiederle ancora, approfittando della sua disponibilità.
Secondo lei, tale asportazione dei 3 polipi di cui sopra, ha necessità di essere immediata o può considerarsi differibile di qualche mese? sa, in calabria le liste di attesa tutto sono tranne che celeri.
La ringrazio ancora.
[#5] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Solitamente è l'endoscopista che già le prenota l'appuntamento per l'asportazione che prima viene fatta e meglio è.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2013
già solitamente.... in questo caso invece hanno detto a noi di incominciare a provvedere a trovare un chirurgo ma tra un mese, dopo l'esito dell'esame istologico.
Grazie ancora comunque.
[#7] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla e auguri.
[#8] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2013
Gent.mo Dott. Sforza,
in merito ai 3 polipi riscontrati a mio padre (66 anni) con la colonscopia di cui sopra, proprio oggi ho avuto l'esito dell'esame istologico sui frammenti che mi farebbe piacere portare alla sua attenzione vista la sua precedente cortese disponibilità.
L'esame istologico dice questo:

A bx colon ascendente, formazione polipoide sessile (6-7 mm) a larga base d'impianto.

B bx colon discendente, formazione polipoide sessile (3mm)

C bx sigma, formazione polipoide peduncolata (3-4 mm)

DIAGNOSI

A Adenoma tubulare intestinale (Frammenti)

B Lembi di mucosa del grosso intestino con flogosi cronica aspecifica.

C Adenoma tubulare intestinale

Mi potrebbe spiegare gentilmente cosa voglia dire questa diagnosi? non ho la minima idea soprattutto di cosa voglia dire la seconda.
Mio padre ha la nuova colonscopia prenotata per giorno 6 ottobre presso un reparto ospedaliero di chirurgia endoscopia, dove spero possano rimuovere le 3 formazioni. La ringrazio infinitamente. Cordiali saluti
[#9] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
L'adenoma tubulare è una patologia tumorale benigna che va comunque asportata, la flogosi cronica aspecifica è sempre una problematica benigna che in termini di evoluzione dice poco, ma che è comunque preferibile asportare.
Saluti e auguri.
[#10] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2013
la ringrazio dottore. Sempre molto gentile.
[#11] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla e auguri.