Utente 354XXX
Sono invalido al 100% paralizzato e necessito di una visita fisiatrica,
(faccio notare che la visita fiisiatrica mi serve per attivare sedute di fisioterapia domiciliare a mio domicilio)
(risiedo il Lombardia e le liste dell' ASL di Milano richiedono normalmente 2 mesi d'attesa)

questa lunga lista di attesa di 2 mesi mi porta alla mancanza di 3 sedute settimanali di fisioterapia,
e quindi mi si accentuano dolori (sono in cura da terapia del dolore)
mi peggiora la respirazione (uso una cpap notturna)
inoltre mi vengono sbalzi cardiaci e di pressione;
il dover attendere 2 mesi mi porta un danno di saluto accertato;
date le linghe lista d'attesa per effettuare la visita (circa 2 mesi)
posso richiedere di apporre sulla richiesta del medico di con il bollino verde per le urgenze?
per favore rispondetemi e' urgente! grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Egr. signore,
poichè nessuno Le ha finora risposto, lo faccio io seppur con ritardo non essendo questa la mia sessione specialistica, quella di neurochirurgia, che ovviamente consulto più spesso.
Il bollino verde in Lombardia è utilizzabile per effettuare visite ed esami con una certa urgenza e per una patologia realmente a rischio.

Anche se il Suo caso non sembrerebbe rientrare in tale tipologia di urgenza, ritengo che il bollino verde potrebbe essere utilizzato ugualmente, allegando alla impegnativa del Suo Curante una breve relazione specialistica in cui, valutato lo stato clinico, si metta in risalto che la fisioterapia non ha solo lo scopo di ottenere la cosiddetta "restitutio ad integrum" (cioè l'abolizione dei deficit dovuti alla paralisi, immagino degli arti inferiori), ma quello di mantenere un accettabile tono muscolare al fine di evitare pericolose e irreversibili retrazioni muscolari e anchilosi articolari e favorire la circolazione negli arti.

Cordialità
[#2] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2014
Dr. Migliaccio la ringrazio della sua risposta, le vorrei chiedere un altra domanda,
io le volevo dire che sono totalmente paralizzato, arti superiori e inferiori;
quindi devo fare scrivere al mio medico della terapia dei dolori che mi ha in cura, una relazione da presentare al mio medico di base,
a quel punto il medico di famiglia dovra' apporre il bollino? ,
oppure e' libero di rifiutare?
lei mi scrive che la mia patologia non rientra nelle tipologie d'urgenza,
ma il bollino verde viene apposto solo quando "l'attesa porti un aggravamento della salute del malato"...
e quindi?
il suo ritengo si basa su qualche legge o e' solo un suo parere medico?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
A seguito di una relazione specialistica (Fisiatrica, Neurologica) il Suo medico non dovrebbe rifiutarsi di prescrverla.
Se lo fa, deve giustificare il rifiuto per iscritto, assumendosi così la responsabilità di quella decisione.

Per poter stabilire se una attesa di 2 mesi per la patologia da trattare, il rischio è l'aggravamento della stessa, è appunto necessaria la valutazione clinica dello specialista che redigerà la relazione o il parere per il medico curante.
[#4] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2014
la ringrazio per le sue risposte dr. Giovanni Migliaccio.